Gran finale per la I edizione del “Martinbook Festival”

MARTINSICURO (TE) – Ultimo appuntamento questa sera mercoledì 4 agosto, con il  “Martinbook Festival“, la fiera abruzzese dell’editoria chiude in bellezza con la presentazione del libro fotografico “Le forme del Suono” di Omar Algenii e lo spettacolo teatrale, “Viaggio con i poeti nel mondo” a cura di Vincenzo di Buonaventura.

Si conclude questa sera la I edizione del “Martinbook Festival”, la prima fiera dell’editoria abruzzese,  ideata e progettata dal Comune di Martinsicuro in collaborazione con la “Di Felice Edizioni”: alle ore 21.3o presso la Rotonda Las Palmas (lungomare Europa) a Martinsicuro (TE), si potrà  assistere  alla presentazione del libro fotografico di Omar Algenii, “Le forme del suono” edito dalla “MarteEditrice”.

A seguire alle 22.15 vi sarà lo spettacolo teatrale “Viaggio con i poeti nel mondo” a cura di Vincenzo Di Buonaventura.

Durante la serata sarà possibile  visitare ancora per una volta i numerosi stand di espositori locali e nazionali che hanno partecipato alla fiera  con la presentazione di importanti novità in campo editoriale .

Il volume fotografico “Le forme del Suono” che verrà presentato dall’artista abruzzese Omar Algenii, comprende immagini, versi, suoni ed emozioni; un prodotto editoriale unico nel suo genere, che non ha precedenti, il primo facente parte della collana”I racconti della luce” e che si presenta al lettore come percorso multimediale. La grande novità che accompagna il volume del photodesigner sono i nomi internazionali del mondo della musica che si sono ispirati alle foto del libro e hanno reso omaggio al suo tema principale, celebrando la musica come stile e ragione di vita.

La prefazione, scritta da Alessandra Angelucci, ritrae a pieno il senso del volume: “L’emozione, un sentire vibrante che viaggia su dimensioni inesplorate, sinfonie taciute che vogliono esplodere in un’immagine, parole che prendono forma per essere viste e ascoltate. Questo è ciò che comunica l’opera del photodesigner Omar Algenii. Questo è il suo intento: fotografare l’anima dell’oggetto che diventa soggetto, fotografare la coralità di musicisti uniti da un unico intento, quello di dare corpo e forma al suono”.

Il risultato è stata la bellissima raccolta di brani inediti, curata dal grande maestro Renzo Ruggieri, che accompagna il volume in un cd allegato allo stesso.

Alcune notizie  sull’artista Vincenzo Di Buonaventura che questa sera porterà in scena il suo spettacolo “Viaggio con i poeti del mondo” interpretando  versi di Dante, Majakovskij, Esenin, Pasternak, Ginsberg, Campana, Leopardi. Vincenzo Di Buonaventura è nato a Roseto degli Abbruzzi nel 1950 e residente a San Benedetto del Tronto.

Nel 1974 trasferitosi a Venezia inizia la sua formazione artistica, frequentando seminari del maestro Franco De Maestri, successivamente la scuola di teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone, con la partecipazione di Jacques Lecoq. Successivamente partecipa a numerosi stage di perfezionamento e specializzazione sul movimento ed attività laboratoriali.

A Londra frequenta la scuola internazionale di mimo e clown di Philip Gaulier. Dal 1986 segue la formazione quinquennale in Italia di André la Pierre e quella biennale di Victor Garcia. Nel 1992 si trasferisce a San Benedetto del Tronto, dove fonda il TeatroDue. Nel 2001 si specializza come facilitatore della respirazione diaframmatica consapevole. Nello stesso anno fonda “TeatrLaboratorium27AIkot” e la scuola di teatro accademia internazionale di arte comica e drammatica il mestiere dell’attore solista.

Gran finale per la I edizione del “Martinbook Festival” ultima modifica: 2010-08-04T15:41:06+00:00 da Simone Odoardi