Pescara e provincia, sicurezza Scuole Superiori: in arrivo 16 milioni di euro

finanziamenti-pubblici-scuole-superiori-provincia-pescaraFinanziamenti pubblici resi noti questa mattina in conferenza stampa

PESCARA – 16 milioni di euro. A tanto ammonta il totale dei finanziamenti pubblici che la Provincia di Pescara potrà investire nel corso del 2018/2019 per 9 Istituti Superiori di Pescara e provincia. Oggi, nel corso di una conferenza stampa, il presidente della Provincia Antonio Di Marco e il presidente della Regione Luciano D’Alfonso hanno illustrato il percorso seguito per ottenere i fondi e i progetti ai quali sono mirati.

Fondamentalmente, si tratta di progetti riguardanti l’adeguamento e il miglioramento sismico, e dunque la sicurezza degli edifici scolastici. Solo per due istituti, il Galilei di Pescara e il D’Ascanio di Montesilvano, serviranno a realizzare un’opera attesa da decenni: la realizzazione della palestra.

Alla conferenza stampa hanno partecipato i consiglieri provinciali Silvina Sarra, Franco Galli e Pietro Gabriele; il sindaco di Città Sant’Angelo Gabriele Florindi, il vicesindaco di Penne Vincenzo Ferrante con l’assessore Nunzio Campitelli; il vicesindaco di Alanno Fabio Di Domizio, l’assessore di Popoli Maurizio Santoro e l’assessore di Montesilvano Deborah Comardi.

Presenti i dirigenti scolastici di Penne Eleonora Dell’Oso del liceo L. da Penne e Mario dei Fiori e Angela Pizzi, dell’istituto “G. Marconi”; Carlo Cappello, del liceo “G. Galilei” di Pescara; Manuela Ciacio, del liceo “C. D’Ascanio di Montesilvano; Annateresa Rocchi dell’Istituto “T. Acerbo” di Pescara; Raffaella Cocco, del Mibe di Pescara; Danila De Angelis, dell’Istituto Spaventa di Città Sant’Angelo; Maria Teresa Marsili, dell’istituto agrario di Alanno.

Unica assente (per motivi di salute) la dirigente del Savoia di Popoli, rappresentata da alcuni docenti.
La sicurezza sugli avvenuti stanziamenti a favore delle scuole del pescarese è arrivata dopo le comunicazioni del Cipe e dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione, che destinano, per i diversi istituti, le seguenti somme: Mario dei Fiori di Penne (adeguamento sismico) € 2.500.000,00; Liceo Savoia di Popoli (adeguamento sismoco) € 1.500.000,00; Misticoni-Bellisario di Pescara (adeguamento sismico) € 3.200.000,00; Acerbo di Pescara (adeguamento sismico) € 1.700.000,00; Marconi – sede di Penne (miglioramento sismico) € 2.100.000,00; Marconi – succursale di Penne (miglioramento sismico) € 611.065,00; Spaventa di Città Sant’Angelo (miglioramento sismico) € 1.221.700,00; D’Ascanio di Montesilvano (realizzazione palestra) € 1.400.000,00; Galilei di Pescara (realizzazione palestra) € 1.500.000,00; Cuppari di Alanno (miglioramento sismico) € 222.000,00.

“È stata una sfida quasi impossibile da vincere – ha sottolineato il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco – perché abbiamo conquistato con tenacia con i dirigenti scolastici, con i sindaci impegnati negli Istituti Superiori ad ottenere questi 16 milioni di euro di cui abbiamo parlato oggi. È una sfida adesso da mettere in cantiere nel senso che bisogna far partire gli appalti e i lavori perché il sistema Scuole in Abruzzo, e soprattutto nella provincia di Pescara, merita le giuste risposte in tempi celeri, lo sanno i dirigenti, lo sanno i rappresentanti d’Istituto da parte dei ragazzi, lo sanno i genitori.

Noi su questo abbiamo lavorato in modo convinto con tutto il Consiglio Provinciale,

sia maggioranza che opposizione che ringrazio, perché sull’obiettivo della sicurezza nelle scuole non c’è stata mai divisione, pochissime volte c‘è stata divisione in Consiglio Provinciale, ma su questi temi c’è massima sintonia affinchè tutto si faccia al più presto. Stiamo lavorando con questa tenacia, con questa determinazione e siamo convinti di aver fatto un ottimo lavoro e ringrazio anche la Regione nella persona del presidente che ha scommesso sulle richieste che noi come Provincia abbiamo avanzato e nei fatti determinavano le soluzioni attese dal sistema delle Scuole della provincia di Pescara.

Noi quest’anno, come ci dice la documentazione del Cipe, abbiamo 4 Istituti, l’anno prossimo ci sarà un altro appalto, per tutti gli altri Istituti ci saranno tempi più veloci perché i finanziamenti sono immediati, già disponibili, già li avevamo programmato in Bilancio, c’era solo la necessità del progetto definitivo e della procedura della gara d’appalto. Io sono convinto che dopo luglio i lavori in alcuni Istituti potrebbero già partire e quindi cominciare a dare le risposte attese”.

Pescara e provincia, sicurezza Scuole Superiori: in arrivo 16 milioni di euro ultima modifica: 2018-01-13T17:26:38+00:00 da Francesco Rapino