Torna Spoltore Ensemble dal 14 al 21 agosto

PESCARA – Ieri mattina alle ore 11.00, presso la Sala  dei Marmi della Provincia di Pescara, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del cartellone della XXVIII edizione dello”Spoltore Ensemble”. Il  tradizionale Festival che ha portato a Spoltore i più grandi nomi del teatro,della musica e del cabaret, è stato organizzato dall’Ente Manifestazioni Spoltore Ensemble in sinergia con il Comune di Spoltore, la Provincia di Pescara, la Regione Abruzzo e la Fondazione Pescarabruzzo.

Alla conferenza hanno preso parte: Amedeo Ranghelli, presidente Ente Manifestazioni Spoltore Ensemble, Franco Ranghelli, sindaco di Spoltore,   il prefetto di Pescara, Vincenzo D’Antuono, l’assessore alla cultura del comune de L’Aquila, Marco Fanfani, il sindaco di San Panfilo d’Ocre, Fausto Fracassi, la presidente dell’associazione Borgo Rivera, Chiara Rossi e il presidente della Fondazione Pescarabruzzo Nicola Mattoscio.

Dal 14 al 21 agosto la rassegna culturale ,che si svolge a cavallo di Ferragosto a Spoltore ,coinvolgerà ed animerà   una intera città  con oltre venti manifestazioni di qualità, un programma più variegato che mai e che accontenterà davvero tutti,  ma anche con uno sguardo solidale all’Aquila.  Per la decima  volta la direzione artistica è stata affidata nelle mani  di Angelo Valori.

PROGRAMMA:

Il marchio dell’era Valori, Cittàpalcoscenico, slitta al secondo giorno (il 15) per lasciare l’onore dell’apertura al Recital di Giobbe Covatta (il 14). Nell’edizione 2010 il palco della rassegna ospiterà altri grandi nomi come Salvatore Gisonna, la cui brillante comicità sarà protagonista il 16 con Siamo tutti stressati, Peppe Barra che torna con Armunia il 18 e Dario Vergassola, indiscusso protagonista del 20 agosto in Sparla con me. Il ritorno al passato sarà garantito dalla presenza del balletto con Butterfly (il 15) e Water (il 16), mentre il padre della rassegna, William Zola torna a Spoltore nelle vesti di regista di Tutto sparirà, il vento ci porterà (il 21).

Gli appassionati di prosa potranno soddisfare la propria sete di teatro con un classico di Goldoni, Il burbero benefico (il 17), e poi lasciarsi travolgere da una divertente Estate in recital con Marco Marzocca (il 19) o con Musica e poesia sulla via della sete che segna il ritorno sul palco dell’Ensemble di Vincenzo Cinaski Costantino e Francesco Arcuri (il 20). La ventottesima edizione si declina anche con le mostre (Il tesoro di San Panfilo a cura di Maria Concetta Nicolai e L’omaggio a Fellini di Antonio Iacovetti) e con la presentazione di alcuni lavori editoriali: Fellini di segni e di sogni (il 17), Pescara-Castellamare dalle origini al XX secolo di Licio Di Biase (il 20), La Bottega Sistina di Enrico Guerra (il 21).

Un ruolo di primo piano avrà anche la musica con il jazz del duo  Carlo Morena-Achille Succi (il 17), con il folk dei Taluna (il 18) e con il Reading  di Cristiano Godano e Riccardo Stesio dei Marlene Kuntz (il 21). E infine con il concerto del M. Edit Ensemble che sancirà il 22 l’omaggio della città di Spoltore a L’Aquila. Per l’occasione l’Ensemble si trasferirà nel capoluogo ferito dell’Abruzzo.

Darà così il via a un sodalizio che unirà Spoltore nel nome di San Panfilo con San Panfilo D’Ocre e nel segno della consanguineità con L’Aquila.  La storica rassegna in questo 2010 vuole celebrare l’unità d’Italia attraverso un “processo”, che durante la conferenza stampa ha avuto la benedizione del prefetto di Pescara D’Antuono e che si districherà in due momenti: uno lirico e l’altro storico. Giuseppe Bisogno, Michele Di Mauro e Marco Paparella leggeranno alcune poesie del risorgimento mentre poi la parola passerà agli esperti. Sul palco saliranno: lo storico e giornalista Marco Patricelli, il professor Franco Silverio, creatore del Mutac di Picciano e direttore del dipartimento di urologia dell’università “La Sapienza” di Roma e il musicologo Francesco Sanvitale, presidente dell’Associazione nazionale veterani e reduci garibaldini.

Durante la conferenza stampa il presidente dell’Ente Manifestazioni Spoltore Ensemble, Amedeo Ranghelli ha dichiarato:

l’edizione 2010 di una rassegna ormai divenuta patrimonio artistico e culturale non solo di Spoltore ma dell’intero Abruzzo si distingue anche per lo spazio che abbiamo voluto riservare sia alle celebrazioni dell’unità d’Italia sia ai nostri concittadini aquilani. Abbiamo realizzato un cartellone con delle serate tematiche. Poi risponde a chi nei giorni scorsi aveva attaccato la rassegna dando alla stampa <cifre da capogiro che l’Ensemble non ha mai e poi mai speso>.

Ha illustrato il sindaco di Spoltore, Franco Ranghelli:

nel periodo ferragostano  Spoltore diventa effervescente, il suo centro storico si trasforma in patrimonio nazionale. Lo Spoltore Ensemble compie il miracolo di galvanizzare tutte le nostre ricchezze.  Lo sforzo dell’amministrazione comunale nel sostenere l’iniziativa anche in momenti di crisi viene compensato dall’impegno dei componenti del direttivo, cittadini animati da grande professionalità e passione.

Ha asserito  il direttore artistico Angelo Valori prima di presentare il programma:

questa ventottesima edizione rappresenta per me un importante traguardo : non è facile gestire una manifestazione che ha alle spalle un passato così illustre, mantenendone viva la qualità. E per me è anche un anno particolare: festeggio i dieci anni  alla guida di questo Festival. Nel preparare il programma ho avuto un occhio di riguardo per la tradizione, oltre che per gli artisti locali che in alcuni casi non hanno nulla da invidiare ai big. La protagonista indiscussa della manifestazione sarà comunque la musica, visto che la crisi ha penalizzato in modo particolare la prosa di qualità, che tuttavia siamo comunque riusciti a inserire.

Ha aggiunto Nicola Mattoscio:

l’intervento di sostegno è un tassello di promozione culturale secondo una logica metropolitana che noi coltiviamo da tempo.

Ha dichiarato Marco Fanfani, assessore alla cultura de L’Aquila:

ringrazio lo Spoltore Ensemble per l’occhio di riguardo che ha riservato al nostro territorio. Ho apprezzato soprattutto nel cartellone il connubio tra sacro e profano, che caratterizza le nostre genti.

Ha asserito il sindaco di San Panfilo d’Ocre:

la fama dell’Ensemble  era arrivata a chiare lettere anche da noi, per questo siamo davvero orgogliosi di aver avuto la possibilità di unire le due municipalità nel nome di San Panfilo.

Frasi di apprezzamento per la serata con la quale verrà ricordata l’unità d’Italia invece sono stati espressi  dal prefetto di Pescara D’Antuono. Hanno riscaldato il cuore dei presenti le parole di Chiara Rossi, presidente dell’associazione Borgo Rivera che con la voce tremolante ha ringraziato lo Spoltore Ensemble per come ha accolto <i confratelli aquilani>.

Torna Spoltore Ensemble dal 14 al 21 agosto ultima modifica: 2010-08-08T10:54:25+00:00 da Direttore