Anche Pescara avrà la sua Notte Bianca

L’assessore Fiorilli spiega come la stanno progettando per la prossima stagione estiva

PESCARA – Intervenendo alla mozione presentata dal capogruppo della Lista Teodoro Massimiliano Pignoli, l’assessore al Turismo Berardino Fiorilli rassicura che anche Pescara avrà il suo ‘grande evento’ notturno: la Notte Bianca. Secondo l’assessore bisogna però trovare una nuova formula:

Non una semplice, ormai trita, ritrita e superata, ma qualcosa di più importante e capace di coinvolgere non solo i commercianti ma l’intera categoria degli imprenditori. Un evento al quale i nostri uffici stanno già lavorando e che a questo punto potrebbe rappresentare l’appuntamento di inizio estate nel 2011, non ritenendo possibile organizzare tale iniziativa nel mese di ottobre, quando i primi freddi potrebbero lasciare a casa tanti cittadini.

L’assessore Fiorilli dichiara di apprezzare la proposta costruttiva, tesa a promuovere interventi per il rilancio dell’immagine della città e della nostra economia:

In realtà l’intera maggioranza di governo sta già lavorando in tale senso, un impegno che spiega e giustifica la raffica di eventi organizzati negli ultimi mesi, con appuntamenti ogni sera e in ogni luogo, con l’obiettivo di portare a Pescara turisti stranieri e italiani e di farli restare per dormire nei nostri alberghi, mangiare nei nostri ristoranti, fare acquisti nei nostri negozi e fare due tuffi nel nostro mare.

E continua spiegando che in tal senso vanno anche i provvedimenti adottati nel settore commercio, promosse dall’assessore delegato Stefano Cardelli, attraverso ordinanze che hanno ampliato il numero delle deroghe alle chiusure domenicali degli esercizi commerciali e addirittura consentendo ai negozi di restare aperti sino a mezzanotte tutti i giorni dal 21 giugno al 21 settembre:

Quest’anno le nostre energie sono ovviamente state assorbite per intero dall’organizzazione della prima edizione del Festival Internazionale dannunziano, ma ora che l’evento entrerà a sistema, abbiamo già mobilitato i nostri uffici per organizzare qualcosa di più di una semplice ‘Notte Bianca’, iniziativa senza dubbio storica per le città che per prime l’hanno sperimentata, come la stessa Teramo, ma che oggi stanno progressivamente perdendo appeal proprio perché trita e ritrita.

Pescara avrà un ‘grande appuntamento’ notturno che saprà coinvolgere ogni angolo del territorio e che, con ogni probabilità, diventerà l’evento di inizio dell’estate 2011, una sorta di benvenuto. Non ritengo possibile utilizzare la data di ottobre perché il rischio dei primi freddi potrebbe scoraggiare molti a partecipare.

Anche Pescara avrà la sua Notte Bianca ultima modifica: 2010-08-08T13:41:35+00:00 da Annarita Ferri