“Santu Jagu” di ritorno dalla Sardegna alla scoperta dell’Abruzzo

Santu JaguLa visita fa seguito alla full immersion delle scorse settimane della Compagnia Tradizioni Teatine guidata da Francesco Stoppa, nel folclore e nelle bellezze del Logudoro in Sardegna

CHIETI Visita di ritorno del gruppo “Santu Jagu” da Ittireddu Sardegna, guidato da Guido Satta, alla scoperta dell’Abruzzo. La visita segue alla full immersion della Compagnia Tradizioni Teatine guidata da Francesco Stoppa, nel folclore e nelle bellezze del Logudoro in Sardegna. Il programma comprende la visita ai museo archeologici di Chieti e al museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara, che hanno concesso l’ingresso libero visto l’alto contenuto culturale dell’evento che non si limita ad esibizioni di canti e balli tradizionali delle due regioni, ma soprattutto auspica un confronto tra le radici pastorali della cultura abruzzese e sarda.

I due gruppi saranno ospiti delle comunità di Pietranico (celebrazioni Madonna di Pietranico) il giorno 2 agosto, di Case Troiano Spoltore (Notti della Brigantessa) il 3 e della costa dei trabocchi e Fossacesia il giorno 4. In questi luoghi sarà possibile assistere alle esibizioni dalle 21 in poi oltre che partecipare ai vari eventi locali. Alla riuscita del progetto contribuiscono le Associazioni Camminando Insieme, Lu Ramajette e Sciaravujje di Chieti, che si occupano anche di ospitare il gruppo sardo e di preparare le nostre specialità gastronomiche tradizionali. Si ringraziano gli sponsor: Confederazione Italiana Agricoltori della Provincia di Chieti, l’oreficeria Italo Lupo di Pescara, e la Cantina di Tollo.

Programma completo delle feste su:

http://www.fontevecchia.org; http://www.fossacesia.org; http://www.pietranico.org

Info: Francesco Stoppa; www.cata.unich.it; www.caam.unich.it; 08713556418; 3487629637.

“Santu Jagu” di ritorno dalla Sardegna alla scoperta dell’Abruzzo ultima modifica: 2013-07-26T11:58:41+00:00 da Redazione