Home » Attualità » Questura di Chieti, consegna della Sciarpa tricolore a due Commissari

Questura di Chieti, consegna della Sciarpa tricolore a due Commissari

di Marina Denegri

Sciarpa tricolore ai commissari Gasbarri e Ucci. In collegamento con il Capo della Polizia, prefetto Vittorio Pisani, la consegna del simbolo

Sciarpa tricolore

CHIETI – Si è svolta presso la Scuola Superiore di Polizia di Roma, la cerimonia di consegna della Sciarpa Tricolore ai neo Commissari del ruolo direttivo della Polizia di Stato, presieduta dal Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Vittorio Pisani. In videoconferenza da tutte le Questure d’Italia, i Questori hanno consegnato le Sciarpe Tricolori ai Commissari in servizio nelle rispettive province. Il Questore della provincia di Chieti, Aurelio Montaruli, ha consegnato la Sciarpa ai Commissari Bruno Gasbarri e Antonio Ucci, in servizio rispettivamente alla DIGOS ed al Commissariato di Lanciano.

La Sciarpa Tricolore assume un particolare valore per i funzionari della Polizia di Stato, non soltanto perché simboleggia le delicate e alte funzioni che vengono loro assegnate dalla legge a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, ma soprattutto per la solennità che essa conferisce alle attribuzioni esercitate al servizio delle istituzioni democratiche e dei cittadini (art. 24 legge 1° aprile 1981, n. 121 “Nuovo ordinamento dell’Amministrazione della PS”). Ricevuta la sciarpa tricolore, al termine del loro percorso formativo, essi diventano i fedeli custodi dell’onore della nostra bandiera, memori della storia e delle tradizioni della polizia e del sacrifico estremo della vita ad essa tributato dagli innumerevoli poliziotti caduti nell’adempimento del dovere. Accompagna il funzionario in ogni tappa della sua carriera, essendo testimonianza fedele della “missione” assunta all’atto del giuramento di fedeltà alla Repubblica ed espressione della sua “vocazione” autentica.

Questura di Chieti, consegna della Sciarpa tricolore a due Commissari ultima modifica: 2023-11-22T22:47:53+00:00 da Marina Denegri