L’Aquila, il 15 aprile “giornata di Barbara”: un invito all’ascolto di se stessi

Barbara Micarelli
Presso l’Auditorium “E. Sericchi”, in via Pescara 4,sarà consegnato un riconoscimento a due Associazioni di volontariato del territorio

L’AQUILA – L’Associazione “Con Barbara Micarelli braccia aperte al bene” continua anche per quest’anno  la sua attività volta a ricordare l’opera e l’insegnamento di Barbara Micarelli e a riproporne il messaggio di solidarietà e fratellanza, con la speranza di contribuire, almeno un poco, a promuovere la diffusione della cultura del bene nella nostra comunità.

Afferma Arrigo Novelli , presidente dell’associazione:

“Noi siamo convinti che pur tra i tanti egoismi e le smanie di successo individuale che caratterizzano il nostro tempo, esiste anche chi agisce per il bene comune: vogliamo, allora, segnalare alla cittadinanza l’operato delle tante Associazioni di volontariato che si impegnano nell’aiuto alle persone in difficoltà integrando l’azione delle pubbliche istituzioni e, spesso, sostituendosi ad esse”.

Come avviene ormai da un decennio, anche quest’anno, il 15 aprile, sarà organizzata la “giornata di Barbara” che proseguirà il discorso avviato nella manifestazione dell’anno passato, che era centrato sul tema dell’ascolto e dell’accoglienza. Quest’anno sarà proposto un invito all’ascolto di se stessi come condizione per l’apertura all’altro, poiché è proprio indagando sulla propria umanità, sui propri limiti e sulle proprie aspirazioni personali che ognuno di noi scopre l’intima esigenza di sentirsi parte di una comunità, sperimenta il bisogno dell’altro e avverte la necessità di aprirsi sempre di più verso i propri simili per condividerne le esperienze e dare un senso alla vita. Il tema è stato oggetto di approfondimento da parte degli alunni della scuola media “Santa Maria degli Angeli”, che presenteranno alla città i risultati del loro studio e proporranno nuovi stimoli alla riflessione.

Nel corso della manifestazione, che sarà allietata dal concerto del Concentus Serafino Aquilano diretto dal maestro Manlio Fabrizi, sarà consegnato un riconoscimento a due Associazioni di volontariato che operano nel nostro territorio in soccorso alle persone in condizione di bisogno: si tratta di un bassorilievo in argento, opera degli artisti aquilani Laura Caliendo e Gabriele Di Mizio, che rappresenta Barbara sulla porta della casa di via Fortebraccio, nell’atto di accogliere una bambina bisognosa.

Le Associazioni di volontariato scelte quest’anno, tra le tante che meritano attenzione, sono l’A.P.T.D.H. dell’Aquila (Associazione per la Promozione e la Tutela dei Diritti nell’Handicap) e il Ristoro degli Angeli di Ortona (servizio alle persone bisognose di aiuto materiale, morale e spirituale).

L’evento, con il patrocinio del Comune dell’Aquila e il sostegno della Fondazione Carispaq, avrà inizio alle ore 16 presso l’Auditorium “Sericchi”, in via Pescara 2, messo gentilmente a disposizione dalla BPER Banca. L’ingresso è gratuito e la cittadinanza è caldamente invitata a partecipare.

L’Aquila, il 15 aprile “giornata di Barbara”: un invito all’ascolto di se stessi ultima modifica: 2018-04-09T15:59:56+00:00 da Redazione