Giulianova-Neapolis 0-1: gara decisa da due episodi

CHIETI – Scofitta di misura per il Giulianova che al campo neutro dell’Angelini di Chieti lascia bottino pieno al Neapolis, abile a concretizzare il rigore ottenuto al 24′ del primo tempo per dubbio fallo di mano di Faragalli in area. Non facile la situazione in classifica con la zona play out a nove punti e con la difficile trasferta in programma il prossimo turno contro il Gavorrano. Nel finale nervosismo in casa giallorossa per un rigore non assegnato per fallo su Morga. Sulla prestazione generale ha pesato la fatica di giocare turni infrasettimanali nella ultime due settimane che hanno restituito una squadra un pò sulle gambe e poco lucida nella manovra di gioco.

IL MATCH – Eloquente la lista di indisponibili in casa giallorossa con Carbonaro che ancora dolorante alla caviglia si unisce a Zoppetti, Della Penna, D’Aniello, Rinaldi e Granata. Formazione per dieci undicesimi uguale a quella schierata con l’Aversa Normanna.

Al 4′ spunto personale sulla destra di Bontà che si libera di un avversario e calcia a giro sul secondo palo con la traiettoria del pallone che si allarga alla destra di Ambrosio. Al 24′ il primo episodio che condiziona il match: traversone dalla sinistra di Cancelli e Faragalli stoppa un pò goffamente il pallone con il braccio. Inutile la mimica del difensore del Giulianova che prende il giallo oltre al rigore per la squadra ospite. Dal dischetto Carotenuto spiazza Merletti trafiggendolo alla sua destra. Un occasione per parte prima della traversa colpita da Del Grosso al 44′ direttamente su calcio di punizione dal limite con De Patre che un minuto prima manda in campo campo Cavasinni a rilevare Faragalli, uscito un pò malconcio dal terreno di gioco.

Nella ripresa, dal primo minuto, spazio per Picone al posto di un evanescente Valori. Non cambia molto nemmeno il con la sostituzione di Iachini per Pirelli al 12. I ragazzi di De Patre non riescono a creare azioni gol pericolose e dopo un’occasione per parte,  si deve attendere il 38′ per segnalare il secondo episodio dubbio che fa scatenare l’ira di mezza squadra giuliese e del tecnico De Patre: il portiere Ambrosio stende Morga in area, dopo che lo stesso giocatore lo aveva superato, ma l’arbitro invece di assegnare il penalty, ammonisce l’attaccante per simulazione. Nel finale forcing dei giallorossi che produce solo un pò di apprensione tra gli ospiti.

Risultato beffardo soprattutto alla luce dei due episodi che restano dubbi e che avrebbero potuto regalare per lo meno più giusto pari, per quello che si è visto in campo.

TABELLINO:

GIULIANOVA (4-4-1-1): Merletti; Del Grosso, Terrenzio, Faragalli (43′ pt Cavasinni), Testoni; Bruno, Bontà, Bianchi, Valori (1′ st Picone); Pirelli (12′ st Iachini); Morga. A disp.: Sorrentino, Palandrani, Di Michele, Giustini. All. De Patre

NEAPOLIS (4-3-3): Ambrosio, Monticelli, Cariello, Barone, Silvestre, Polverino, Manco (37′ st Palumbo), Marinucci Palermo, Caggianelli (7′ st De Falco), Carotenuto (23′ st Bonanno), Cancelli. A disp.: Errichiello, Moscarino, Pellecchia, Foggia. All.: Ferazzoli

Arbitro: Fiore di Barletta; Assistenti: Di Guglielmo-Rapanelli)

Rete: pt. 24′ Carotenuto (N, rig).

Ammoniti: Faragalli (G), Manco (N), Barone (N), Morga (G), Cavasinni (G).

Angoli: 6-1 per il Giulianova.

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.

Note: Spett. 300 circa. Incasso non comunicato.  Osservato 1′ di raccoglimento per la scomparsa dell’ex giocatore e allenatore del Giulianova Roberto Vernisi avvenuta in settimana. Giallorossi con il lutto al braccio.

Giulianova-Neapolis 0-1: gara decisa da due episodi ultima modifica: 2012-03-19T09:52:31+00:00 da Redazione