A Caramanico Terme approda il progetto Adopt Srebrenica

CARAMANICO TERME (PE) –  Il  progetto Adopt Srebrenica, un’iniziativa di cooperazione e solidarietà internazionale, dopo la tappa di Penne, approderà mercoledì, 21 luglio, a Caramanico Terme. L’appuntamento è per le 18.00 nell’auditorium San Domenico. Una giornata per non dimenticare il genocidio di Srebrenica, uno dei più efferati stermini di massa commessi in Bosnia l’11 luglio 1995.

Ha  detto il sindaco di Caramanico Mario Mazzocca:

abbiamo raccolto subito l’invito promosso dall’associazione Mila-DonnAmbiente, contribuendo direttamente alla memoria di questo eccidio;Caramanico è sensibile a questo tipo di attività e soprattutto per  non dimenticare il terribile massacro di Srebrenica, città che andremo a visitare il 4 e 5 agosto.

Il programma di domani prevede la proiezione di un video illustrativo del progetto realizzato da Davide Pirri, poi i musicisti Stefano Taglietti e Geoff Warren, apriranno il convegno con musiche dedicate alla città bosniaca,  composte sull’emozione della visita nella terra del genocidio balcanico.

Il Sindaco di Caramanico Mario Mazzocca introdurrà il significato dell’incontro e la volontà di Caramanico Terme di stabilire un ponte con la città di Srebrenica. Le conclusioni saranno affidate a Edvige Ricci dell’associazione MILa donnambiente e a Massimo Luciani dell’Aiccre Abruzzo, che hanno fin dall’inizio collaborato alla realizzazione del progetto “Adopt Srebrenica” di cui sono capofila la Fondazione Langer di Bolzano e l’Associazione bosniaca “Tuzlanska Amica”.

Il loro intervento servirà per illustrare le ragioni e la storia del Progetto ed eventualmente rispondere alle domande sulla IV settimana Internazionale ,che si svolgerà  a Srebrenica durante la prima settimana di agosto  e  sarà imperniata quest’anno  su  un percorso di conoscenza delle potenzialità economiche e ambientali della città, che prima della guerra era un importante centro termale e turistico.

A Caramanico Terme approda il progetto Adopt Srebrenica ultima modifica: 2010-07-20T00:59:16+00:00 da Donatella Di Biase