Home » Attualità » Violenza di genere, parte a L’Aquila la campagna per il numero 1522

Violenza di genere, parte a L’Aquila la campagna per il numero 1522

di Marina Denegri

1522 L'Aquila

Su iniziativa dell’Amministrazione Comunale i mezzi di trasporto pubblico AMA ospiteranno la pubblicità del numero verde attivo h24

L’AQUILA – “Bisogna arrivare al maggior numero di donne possibili, perché sappiano di non essere sole e in caso di rischio di violenza abbiano a chi rivolgersi. Una tempestiva richiesta di aiuto in questi casi può essere decisiva, per questo è ottima l’iniziativa del Comune dell’Aquila di diffondere il numero anti-violenza e stalking 1522 sui mezzi del trasporto pubblico e di farlo in diversi periodi dell’anno”. Lo ha detto la ministra per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità, Eugenia Roccella, partecipando all’Aquila al lancio della campagna promossa dall’assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con l’Ama e con il settore Trasporti, in vista della giornata internazionale contro la violenza sulle donne in programma il 25 novembre.

“Il governo fin dal primo giorno si è attivato contro la piaga della violenza – ha affermato Roccella -. Abbiamo aumentato le risorse fino a livelli mai visti prima, abbiamo varato una legge per il rafforzamento delle misure di prevenzione, stiamo promuovendo campagne di sensibilizzazione nelle scuole e di diffusione del numero di pubblica utilità, ma è davvero importante che gli enti locali, per la loro vicinanza ai cittadini, si sentano coinvolti a pieno titolo nella sfida e mettano in campo iniziative come questa”.

Il sindaco Pierluigi Biondi, presente all’appuntamento, ha spiegato come il Comune dell’Aquila sia “in prima linea nel contrasto della violenza. Abbiamo voluto questa campagna – ha spiegato Biondiperché il trasporto pubblico, per il carattere trasversale e universale della sua utenza, è particolarmente adatto allo scopo di arrivare a tutti. I dati ci dicono che in corrispondenza delle campagne di divulgazione del numero verde la frequenza delle chiamate si impenna, e ciò dimostra che di questo strumento c’è un grande bisogno. Abbiamo deciso di cadenzare questa iniziativa nei diversi periodi dell’anno perché purtroppo la violenza non si ferma il 25 novembre, e quindi è fondamentale che non si fermi neanche l’impegno delle istituzioni”.

“La campagna di diffusione del 1522 – ha spiegato l’assessore aquilano alle Pari Opportunità, Ersilia Lancia fa parte di un ampio programma di interventi di prevenzione e contrasto della violenza che il Comune dell’Aquila porta avanti durante tutto l’anno. In sinergia con le strutture che operano sul campo, con le realtà territoriali e con le istituzioni a tutti i livelli, siamo vicini alle donne per contribuire alla prevenzione e contrasto della violenza e all’accoglienza delle vittime. Perché nessuna sia sola, e non soltanto il 25 novembre”.

Violenza di genere, parte a L’Aquila la campagna per il numero 1522 ultima modifica: 2023-11-21T23:21:04+00:00 da Marina Denegri