Teramo ,Palacomieco “Riciclo Aperto in Città 2010”

Nei primi 10 mesi di quest’anno ogni abitante di Teramo ha raccolto in media quasi 60 kg di carta e cartone, risultato del 50% superiore alla media regionale pari a 39,7 kg/ab . Segno tangibile di una coscienza ecologica   che sta crescendo in città

TERAMO – Il  tour autunnale di Palacomieco “Riciclo Aperto in Città 2010”, iniziativa promossa da Comieco  e  volta a sensibilizzare le famiglie e i bambini su un tema di particolare importanza come la corretta raccolta differenziata di carta e cartone, fa tappa anche in Abruzzo . Palacomieco è una struttura itinerante che  in 5 piazze italiane mostra il ciclo del riciclo della carta e del cartone all’interno di un originale allestimento.

Nell’ambito del suddetto tour è  stato inaugurato ieri a Teramo il PalaComieco con l’obiettivo di stimolare e incentivare quei comportamenti virtuosi che portano le persone al massimo rispetto di sé e del territorio in cui vivono.

Fino al 7 novembre, in piazza Martiri della Libertà (tutti i giorni dalle ore 9:00 alle 19:00 – ingresso libero), Comieco in  collaborazione con il Comune di Teramo e Teramo Ambiente e con il patrocinio della Regione Abruzzo, presenta un originale allestimento, che mostra il ciclo di vita degli imballaggi cellulosici dei prodotti di uso comune. All’interno dei 3 igloo che compongono la tensostruttura, i cittadini e le scuole imparano in modo divertente e interattivo che la qualità della raccolta differenziata parte anche dalla conoscenza delle caratteristiche degli imballaggi.

In particolare, il gioco della “Spesa sostenibile” ci accompagna tra scaffali virtuali alla scoperta delle principali caratteristiche funzionali e tecniche di un imballaggio in carta e cartone e ci insegna come avviarlo in maniera corretta al riciclo.

Una volta appresa l’importanza degli imballaggi a base cellulosica nella nostra vita quotidiana e della carta come materia preziosa da far rivivere, vengono approfonditi i passaggi del ciclo del riciclo fino a mostrare prodotti finiti inaspettati.

Ha  dichiarato Gianni Chiodi, Presidente della Regione Abruzzo:

l’iniziativa odierna del Comieco, realizzata in collaborazione con il Comune di Teramo e Teramo Ambiente, rappresenta una preziosa occasione in Abruzzo per riaffermare il valore “culturale” del riciclo dei rifiuti, i vantaggi economici ed ambientali ottenibili dallo stesso e la necessità di diffondere le buone pratiche ambientali in una regione che persegue l’obiettivo di modernizzare la gestione del ciclo dei rifiuti e liberarlo dall’attuale eccessiva dipendenza delle discariche.

Ha  dichiarato Piero Attoma, Presidente di Comieco:

il Palacomieco è un’occasione per mostrare ai cittadini di Teramo cosa succede alla carta e al cartone una volta avviati al riciclo grazie alla raccolta differenziata in modo che questo sia per loro uno stimolo a fare ancora di più. Nei primi 10 mesi di quest’anno, soprattutto con la riorganizzazione del servizio di raccolta differenziata, ogni abitante di Teramo ha raccolto in media quasi 60 kg di carta e cartone, risultato del 50% superiore alla media regionale pari a 39,7 kg/ab. Grazie alla raccolta differenziata i Comuni possono beneficiare di notevoli vantaggi economici: solo nel 2009 Comieco ha corrisposto al Comune di Teramo oltre 200mila euro, per il servizio di raccolta.

Ha dichiarato Raimondo Micheli, Presidente di Te.Am. s.p.a.:

sono onorato di ospitare il Palacomieco, soparattutto convinto dei meriti dei cittadini teramani che hanno espresso sino ad oggi con una straordinaria performace nella raccolta della carta e cartone sia in termini di qualità che di quantità. Con la vittoria delle Cartoniadi d’Abruzzo 2006 e oggi con il “Porta a Porta”, abbiamo suggellato i risultati, e possiamo, viste le percentuali, senza nessuna presunzione, proclamare Teramo capitale del centro Sud della raccolta differenziata.

Teramo ,Palacomieco “Riciclo Aperto in Città 2010” ultima modifica: 2010-11-05T10:23:58+00:00 da Donatella Di Biase