Pescara: prosegue l’ondata di caldo … ma funziona bene il Cos

Il Centro Operativo Sociale sta fronteggiando la situazione ed aiutando soprattutto gli anziani

PESCARA – Gli  assessori alle Politiche sociali Guido Cerolini e alla Sanità Roberto Renzetti dopo aver ricevuto il report settimanale dagli operatori del Cos, ossia i responsabili dell’Associazione Asso Onlus che, in seguito a gara d’appalto, si è aggiudicata la gestione del servizio, hanno detto che continua l’allerta per il caldo. Infatti anche se la Protezione civile ha confermato il codice verde per la nostra città,  cominciano ad aumentare le telefonate e le richieste di intervento giunte al Centro operativo sociale: venti nella sola giornata di domenica, quasi tutte provenienti da soggetti anziani; quattro i trasporti per accertamenti in ospedale effettuati nella mattinata  di ieri. Ovviamente per superare questa prima emergenza  si consiglia agli utenti più fragili, ossia anziani, bambini o persone con patologie cardiache croniche, di evitare di uscire di casa nelle ore più calde, bere molta acqua e chiedere aiuto ai primi segni di disagio.

Hanno ricordato gli assessori Cerolini e Renzetti:

Pescara sta fronteggiando in modo perfetto la prima ondata di caldo, grazie all’attivazione tempestiva del Cos, che resterà operativo per un anno. Tra i servizi garantiti agli utenti ci sono l’ascolto telefonico di emergenza, per la prima individuazione del bisogno, la presa in carico dell’utente, il sostegno domiciliare ad anziani o cittadini in condizioni di disagio, il disbrigo delle pratiche amministrative o la fornitura di alimenti di prima necessità, con la consegna a domicilio anche di medicine, pannoloni e viveri, oltre all’accompagnamento sul territorio presso strutture e servizi per visite mediche o terapie riabilitative.

Per tali attività l’Asso utilizzerà due pulmini, di cui uno dotato di pedana elevatrice per il trasporto di carrozzine, un camper come Unità mobile e un’Ambulanza attrezzata che non effettuerà servizi da 118, ma garantirà il trasporto gratuito alle fasce senza reddito. E ha funzionato anche la campagna informativa effettuata dall’amministrazione comunale: nella sola giornata di domenica le chiamate al Cos sono state venti per chiedere piccoli interventi o anche solo una rassicurazione circa la disponibilità degli operatori in caso di necessità.

Stamane invece gli operatori hanno effettuato quattro trasporti in ospedale per consentire agli anziani di eseguire degli esami specialistici, anziani che hanno contattato il servizio tramite il numero 085/61899, attivo dalle 8.00 alle 20.00, mentre le chiamate nelle ore successive vengono dirottate su un numero di reperibilità senza alcun aggravio dei costi per l’utente, assicurando, in tale maniera, la piena disponibilità degli operatori, ventiquattro ore su ventiquattro, festività comprese. Intanto secondo le previsioni della Protezione civile ancora domani dovremmo registrare temperature intorno ai 32 gradi; agli anziani, ai bambini e alle fasce più deboli rinnoviamo dunque i consigli per superare al meglio l’ondata di calore, ossia bere molta acqua a temperatura ambiente, indossare indumenti leggeri di cotone, mangiare molta frutta e verdura per mantenere sempre idratato il corpo e non uscire di casa nelle ore più calde della giornata e comunque indossando un cappello per proteggere la testa evitando colpi di sole.

Pescara: prosegue l’ondata di caldo … ma funziona bene il Cos ultima modifica: 2010-07-06T00:43:04+00:00 da Donatella Di Biase