Pescara, Consiglio straordinario al Michetti per celebrare i suoi primi cento anni

PESCARA – Si è svolta, ieri, al Teatro Michetti una seduta straordinaria del Consiglio comunale convocata per celebrare il centenario dell’inaugurazione  della struttura stessa.

Il  sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia dopo aver ricordato  il passato con i primi cento anni del Teatro Michetti, una struttura gloriosa che rappresenta parte della storia del fermento culturale tipico di Pescara,ha subito rivolto lo sguardo al futuro.Infatti ha l’amministrazione comunale si impegnerà a realizzare il futuro Teatro sulle aree di risulta, un’opera  che si prevede monumentale e distintiva della nostra città.

Alla cerimonia erano presenti le Autorità cittadine, ossia il Prefetto Vincenzo D’Antuono, il Comandante della Direzione Marittima Pietro Verna, i rappresentanti della Guardia di Finanza, il Presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa, e la consigliera regionale Nicoletta Verì, Presidente della Va Commissione, oltre agli assessori e ai consiglieri comunali seduti in platea, con i Presidenti delle Circoscrizioni, gli eredi di Vicentino Michetti e il pubblico presente.

Ad aprire i lavori è stato il Presidente del Consiglio comunale Licio Di Biase che ha ricordato:

la giornata odierna  rappresenta l’occasione per ricordare un anno speciale per Pescara, un anno di grande fermento: una città ancora divisa in due, reduce dall’abbattimento di quella piazzaforte che l’aveva ingabbiata per tre secoli, e che all’improvviso si ritrova a vivere uno sviluppo improvviso, straordinario. Abbiamo i primi Voli d’Aviazione con la realizzazione del primo aerodromo; viene inaugurato il Kursaal, nel luglio del 1910, così come il Grand Hotel dinanzi alla stazione di Porta Nuova, la fontana di via XX Settembre; il 14 agosto viene inaugurato anche l’acquedotto, la cui costruzione era iniziata appena un anno prima, nell’agosto 1909, e poi la posa della prima pietra per il futuro porto. Tanti avvenimenti che hanno determinato la nascita di quelli che poi sono divenuti per tutti i pescaresi i ‘luoghi dell’identità’.

In quello stesso anno è stato inaugurato il Michetti, un teatro da 500 posti, unico nel suo genere, una struttura per la quale dobbiamo ringraziare la lungimiranza di Vicentino Michetti.

Il Presidente Di Biase ha lasciato la parola alla consigliera Pd Paola Marcheggiani e quindi al sindaco Luigi Albore Mascia che ha salutato l’erede Michetti, sua  insegnante d’inglese al liceo .

Ha detto ancora il sindaco:

mi  emoziona molto essere testimone, nel ruolo di Primo Cittadino, di un incontro solenne per festeggiare il traguardo secolare di una sede storico-monumentale come il Teatro Michetti che tutti noi, nei ricordi di gioventù, ricolleghiamo a momenti di spensieratezza. La struttura che a breve l’amministrazione comunale restituirà pienamente fruibile alla collettività pescarese, si andrà a inserire all’interno del Polo culturale del quartiere Porta Nuova che annovera già edifici di pregio, come la Casa Natale D’Annunzio, il Museo delle Genti d’Abruzzo, il Museo Cascella, il Teatro D’Annunzio e l’Auditorium Flaiano.

E la giornata odierna assume oggi un significato ancor più importante perché va a coincidere con un periodo di grande fermento culturale: penso al larghissimo successo di critica e di pubblico del Festival Dannunziano, alla mostra sul Futurismo ancora in corso al Vittoria Colonna, al Centenario degli Spettacoli d’Aviazione che avrà termine domani. E in questo contesto di crescita assume un significato ancora maggiore la volontà dell’amministrazione, sancita nel Piano triennale delle Opere pubbliche, di intervenire con la manutenzione straordinaria del Michetti che ci permetterà di rimetterlo a disposizione degli operatori del settore e del pubblico: a breve effettueremo la messa a norma dell’impiantistica elettrica e idrica; la messa in sicurezza delle strutture antincendio, la realizzazione dei servizi igienici, degli impianti di condizionamento e di amplificazione, consentendo la riapertura del Teatro.

Per quanto riguarda la gestione  l’amministrazione individuerà le forme più opportune per intercettare la collaborazione delle realtà che operano professionalmente nel settore della cultura, cercando di qualificare la produzione teatrale che vi si svolgerà.

Il sindaco ha ringraziato la Fondazione PescarAbruzzo, nella persona del Presidente Mattoscio per il contributo dato al recupero dell’integrità storico-monumentale dell’edificio.

La seduta si è conclusa con l’intervento di Giulia Basel e Massimo Vellaccio, del Florian Teatro Stabile, che hanno letto gli atti del processo inerente la presunta ineleggibilità di Vicentino Michetti alla carica di consigliere comunale, in seguito al ricorso presentato da Cetteo Flaiano, primo dei non eletti.

La serata  è proseguita nella sala consiliare del Comune con il concerto dell’Orchestra Giovanile Amadeus, diretta dal maestro Antonella De Angelis, che con il Maestro Michele Di Toro,  ha reinterpretato il Werther di Jules Massenet, la stessa opera eseguita per l’inaugurazione del Michetti, il 6 agosto 1910.

Pescara, Consiglio straordinario al Michetti per celebrare i suoi primi cento anni ultima modifica: 2010-08-07T03:11:10+00:00 da Donatella Di Biase