Nada e Gino Paoli, serata d’autore a Francavilla

Gino Paoli concerto Francavilla al Mare 2018

Al Blubar due concerti all’insegna della grande musica d’autore. Tra i due anche un interessante dibattito sulle origini della musica d’autore in italia

FRANCAVILLA AL MARE – Serata all’insegna della musica d’autore quella a cui hanno potuto assistere i presenti al Blubar, lunedì 31 luglio. Sul palco Nada ha aperto con il suo concerto quello di Gino Paoli. Sarebbe tuttavia un grande errore sminuire l’ora di intensa performance della cantante. Accompagnata dalla chitarra classica e acustica di Andrea Macciavelli ha incantato con le sue interpretazioni molto suggestive dei brani proposti.

Tra i più noti in scaletta ricordiamo “Il cuore è uno zingaro” con cui ha aperto il live, “Amore disperato”, “Ma che freddo fa” e “Ti stringerò”. Nada ha mostrato con la mimica i suoi stati d’animo facendo immergere gli spettatori nel suo mondo con grande coraggio. Ha chiuso con “All’aria aperta” eseguita a cappella e “Grazie” ricevendo scroscianti applausi. “Vi amo!” dice rivolgendosi all’attento pubblico.

Nada concerto Francavilla 31 luglio 2018

Azzeccata la mossa di Maurizio Malabruzzi, direttore artistico del Blubar, di guadagnare i minuti di cambio palco per intrattenersi con Stefano Bonagura sul tema delle origini della canzone d’autore in Italia. Un breve ma significativo viaggio nei luoghi geografici dove nascono i filoni di musica d’autore da nord a sud Italia.

Intorno alle 23 sul palco Gino Paoli accompagnato da Rita Marcotulli (pianoforte), Alfredo Golino (batteria), Ares Tavolazzi (basso). É l’eccellente trio ad aprire il live squisitamente arrangiato in chiave jazz. “Cosa farò da grande” è il brano di introduzione del cantautore genoano che ha subito incantato sulle note di “Sassi”, “Il mare, il cielo, un uomo” e “Sapore di sale”, quest’ultimo tra i più conosciuti e amati. Non sono mancati dei tributi a grandi cantautori da Bruno Lauzi con “Ritornerai” a Luigi Tenco “Vedrai vedrai” fino a Umberto Bindi “Il nostro concerto”.

Molto applauditi “La gatta”, “Un altro amore” (Sanremo 2002) e “Il cielo in una stanza”, ultimo brano prima del bis con cui  saluta l’attento pubblico sulle note di “Una lunga storia d’amore” e “Senza fine”.

Scaletta concerto di Nada

Il cuore è uno zingaro
Sul porto di Livorno
Maremma amara
Ti troverò
Amore disperato
Ma che freddo fa
Guardami negli occhi
Luna in piena
Senza un perché
Una pioggia di sale
Ti stringero’
All’aria aperta
Grazie

Scaletta del concerto di Gino Paoli

Intro musicale del trio musicisti
Cosa farò da grande
Sassi
Il mare, il cielo, un uomo
Sapore di sale
L’ufficio delle cose perdute
Che cosa c’è
In un caffè
Ritornerai (omaggio a Bruno Lauzi)
Vedrai vedrai (omaggio a Luigi Tenco)
Il nostro concerto (omaggio a Umberto Bindi)
La gatta
E m’innamorerai
Questione di sopravvivenza
Un altro amore
Albergo a ore
Il cielo in una stanza

Bis
Una lunga storia d’amore
Senza fine

Foto di Giada Di Blasio

Nada e Gino Paoli, serata d’autore a Francavilla ultima modifica: 2018-08-08T09:29:51+00:00 da Direttore