Il premio 2° Cortometraggio ‘La Famiglia-L’Unità d’Italia’al liceo scientifico ‘Da Vinci’

PESCARA – Si è svolta ieri la cerimonia di Premiazione del 2° Cortometraggio ‘La famiglia-L’Unità d’Italia’, realizzato dalla Cooperativa sociale ‘La Minerva’ e Artistic Center Pescara a cui hanno  preso parte il vicesindaco del Comune di Pescara Berardino Fiorilli, il Presidente della Circoscrizione Colli-Villa Fabio Mauro Renzetti, con la coordinatrice delle Politiche sociali Manuela Peschi e il critico Flavio Sciolè, oltre a 200 studenti delle scuole medie e superiori che hanno partecipato al concorso.

Presenti anche i ragazzi dell’Istituto Ipsia ‘Di Marzio’ che si sono aggiudicati il premio lo scorso anno e che hanno aperto stamane l’evento, presso la Sala consiliare, con la proiezione del loro corto ‘La droga non è la mia vita’.

È stato il liceo scientifico ‘Da Vinci’ ad aggiudicarsi il  Premio di Cortometraggio di quest’anno promosso dalla Circoscrizione Colli-Villa Fabio, un’iniziativa che mira a valorizzare il binomio assoluto tra quei valori e principi che sono stati alla base della nascita dello Stato italiano e, al tempo stesso, rappresentano il punto di forza nella costruzione della famiglia.

Ha ricordato Fiorilli:

la celebrazione dell’Unità d’Italia, iniziata lo scorso anno  ha rappresentato soprattutto la celebrazione di quegli uomini e quelle donne che hanno sacrificato la propria vita per la costruzione della nostra società, per garantire quei diritti e quei doveri che ritroviamo anche nella costruzione della famiglia, tassello dopo tassello.

Ai ragazzi ricordo il dovere di preservare la memoria di quegli eroi, ma anche di quei valori che devono essere alla base di ogni comunità. Attraverso i cortometraggi i nostri giovani hanno fatto emergere quelle problematiche spesso sommerse che serpeggiano pericolosamente all’interno delle mura domestiche, dando voce in modo straordinario agli stati d’animo, ai pensieri, agli umori dei propri coetanei, adolescenti appena, dimostrandoci spesso una maturità e una consapevolezza insospettabili.

Sei i finalisti del Concorso: il premio per il Miglior Cortometraggio-Migliore Sceneggiatura e Miglior Montaggio è andato al corto ‘Vite Opposte’ realizzato dalle classi 2a I e D del Liceo Scientifico ‘Da Vinci’ di Pescara, con la professoressa Silvia Di Paolo; il premio come Migliori Interpreti al corto ‘La Famiglia di Ieri/La famij d’na vot’, realizzato dalla classe 2a L della scuola media Virgilio-Montale-Carducci-Michetti, con la professoressa Tiziana Rastelli; premio per il Miglior Soggetto a ‘La Famiglia di oggi/matrimonio misto’ realizzato dalla classe 2a I della scuola media statale Virgilio-Montale-Carducci-Michetti con la professoressa Manuela Nerone; gli altri tre cortometraggi finalisti sono stati ‘Viva L’Italia’ realizzato dalla classe 3a I della scuola media statale Virgilio-Montale-Carducci-Michetti con le professoresse Tiziana Rastelli e Angela Mennilli; il corto ‘L’Italia tra i banchi di scuola’ realizzato dalla classe 3a L della scuola media statale Virgilio-Montale-Carducci-Michetti con la professoressa Rastelli; infine il corto ‘In Famiglia’ realizzato dalla classe 1a D Manutentori dell’Istituto Ipsia-Di Marzio, con la professoressa Annamaria Di Battista.

Il premio 2° Cortometraggio ‘La Famiglia-L’Unità d’Italia’al liceo scientifico ‘Da Vinci’ ultima modifica: 2012-03-16T09:25:47+00:00 da Redazione