Home » Attualità » Coronavirus in Abruzzo, dati del 30 aprile: +151 nuovi positivi

Coronavirus in Abruzzo, dati del 30 aprile: +151 nuovi positivi

di Marina Denegri

provette test venerdì

Notizie del 30 aprile sul Covid-19 in Abruzzo, i dati del bollettino: sono 374 (-8) ricoverati, 36 (-3) in terapia intensiva e 6 decessi

REGIONE – Venerdì 30 aprile 2021 prosegue l’informazione sul canale Abruzzonews.eu. Andiamo a vedere quali sono le principali notizie in Regione i dati dell’emergenza Coronavirus. Ieri si sono registrati 195 nuovi positivi,  6 deceduti, 60.119 guariti, 382 ricoverati in area medica, 39 ricoverati in terapia intensiva, 8130 in isolamento domiciliare.

NOTIZIE SUL CORONAVIRUS GIORNO PER GIORNO

I DATI DEL BOLLETTINO DEL 30 APRILE 2021

Nelle prime ore del pomeriggio disponibile il bollettino ufficiale del Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale. Sono complessivamente 71218 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 151 nuovi casi (di età compresa tra 4 mesi e 98 anni).

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 37, di cui 8 in provincia dell’Aquila, 9 in provincia di Pescara, 10 in provincia di Chieti e 10 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi e sale a 2403 (di età compresa tra 66 e 91 anni, di cui 1 in provincia di Pescara, 1 in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Teramo, 1 in provincia di Chieti e 1 residente fuori regione). Del totale odierno, 1 caso fa riferimento a decesso avvenuto nei giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 60432 dimessi/guariti (+313 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 8383 (-168 rispetto a ieri). 

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 1013443 tamponi molecolari (+4032 rispetto a ieri) e 411121 test antigenici (+2313 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.4 per cento. 

374 pazienti (-8 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva36 (-3 rispetto a ieri con 2 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 7973 (-157 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 17790 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+40 rispetto a ieri), 18293 in provincia di Chieti (+47), 17790 in provincia di Pescara (+27), 16609 in provincia di Teramo (+35), 548 fuori regione (+1) e 188 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

L’Abruzzo é in zona gialla, salvo undici Comuni che sono ancora in zona rossa: e cioè, in Provincia di L’Aquila Capitignano e Oricola Sante Marie, Morino, San Vincenzo Valle Roveto, Barisciano, San Pio delle Camere; in Provincia di Teramo Giulianova, Torricella Sicura e Castellalto a cui si aggiunge il Comune di Martinsicuro.

Il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha presieduto la riunione dell’Unità di Crisi, che si è svolta a L’Aquila, per analizzare le misure da adottare, dopo l’analisi dell’andamento epidemiologico settimanale, attraverso la nuova ordinanza che entrerà in vigore da lunedì prossimo.

Una settimana che ha visto l’indice RT scendere ulteriormente rispetto a quella scorsa, da 0,84 a 0,78, in attesa di ufficializzazione da parte dell’Unità di crisi nazionale. Sta scendendo l’occupazione dei posti letto in ospedale sempre più vicina alla percentuale del 20%.

La prima settimana dell’Abruzzo in zona gialla – ha dichiarato il presidente Marsilio – ha mostrato segnali positivi riguardo l’andamento dei contagi e il comportamento corretto dei cittadini. Il numero dei contagiati si abbassa ulteriormente, anche se si continuano a monitorare alcune situazioni, a cominciare da alcune scuole dove si sono registrati focolai che sono stati immediatamente isolati. Per il resto rimangono solo due Comuni in tutta la regione, San Pio delle Camere e Barisciano, dove si rende necessario prorogare le misure della zona rossa. Tutti gli altri Comuni torneranno in zona gialla a partire da domani.

Per quanto riguarda i vaccini – ha sottolineato il presidente Marsilio – oggi era una giornata importante perché il commissario Figliuolo e il Governo hanno chiamato a raccolta tutta l’Italia alla sfida di raggiungere e superare la quota di 500.000 vaccinazioni giornaliere. In Abruzzo l’obiettivo era 11.000 e già nel corso della nostra riunione, prima della chiusura dei punti vaccinali abbiamo raggiunto 11.300 persone vaccinate. L’Abruzzo ha fatto la sua parte, ha contribuito, anche con un piccolo margine positivo al raggiungimento di questa soglia importante. E’ la dimostrazione che più vaccini ci danno più riusciamo a farne”.

Il presidente Marsilio ha anche confermato la visita del generale Figliuolo, in Abruzzo la prossima settimana. “Il 7 maggio il Commissario Figliuolo, insieme al capo della Protezione civile Curcio, sarà in Abruzzo. Sono visite che sta facendo in tutta Italia, siamo ben lieti di poterlo accogliere e mostrargli come funzionano i nostri centri vaccinali”.

Intanto ieri sono stati individuati a Chieti due casi di variante rara del Covid-19 su pazienti di ritorno dall’Egitto. Il direttore del laboratorio dell’Università di Chieti, Liborio Stuppia ha spiegato all’Ansa che “all’interno della sequenza è presente una mutazione che è la stessa che si trova nella sudafricana e nella brasiliana. Non è comunque tra quelle al momento segnalate come pericolose”

Coronavirus in Abruzzo, dati del 30 aprile: +151 nuovi positivi ultima modifica: 2021-04-30T16:26:16+00:00 da Marina Denegri