A Pescara domenica “Riviera senz’auto”

PESCARA – L’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli in conferenza stampa ieri ha presentato ‘Riviera senz’auto’,  annunciando lo

Stop al traffico su tutta la riviera pescarese, da piazza Le Laudi, a sud, sino all’altezza di via Leopoldo Muzii, a nord, domenica prossima, 7 novembre, dalle 9 alle 13, per il primo appuntamento con la ‘Riviera senz’auto’, un’iniziativa che vuole senza dubbio dare il proprio contributo alla riduzione delle micropolveri nell’aria, ma soprattutto vuole proporre l’idea della ‘riviera-parco’, autentica valvola di ossigeno della città, un lungomare da vivere dunque sempre più a piedi, incentivando anche una diversa filosofia della mobilità.

Tornano le  domeniche senz’auto  il 7 e il 14 novembre,   il litorale e le traverse di accesso al lungomare, sia nord che sud, saranno interdette al traffico automobilistico.

In piazza Primo Maggio-piazza Salotto verrà allestito un Villaggio del Golf per coinvolgere la cittadinanza.

Per ora – ha spiegato l’assessore Fiorilli – abbiamo deciso di concentrare l’attenzione sui primi due appuntamenti, il 7 e il 14 novembre identificando il provvedimento di chiusura alle auto direttamente con la nostra riviera e con la possibilità di estendere l’iniziativa anche alle domeniche successive del mese. Niente auto né scooter dunque sull’intero asse litoraneo: da sud, dove sarà interdetta ai veicoli l’intera riviera sud da via Andrea Doria sino a viale Pepe, e poi da viale Pepe a piazza Le Laudi, approfittando dell’esistenza dello spartitraffico, sarà interdetto alle auto il lato mare di viale Colombo, mentre sarà possibile transitare sulla corsia lato monte, in direzione nord-sud, con la possibilità poi di svoltare su via Luisa D’Annunzio e tornare in via Marconi per circolare in direzione sud-nord o proseguire su viale Primo Vere. A nord invece sarà vietato circolare sull’intera riviera, dalla Madonnina sino a via Muzii. Tale iniziativa non servirà solo ad abbattere le micropolveri nell’aria, anche perché per primi sappiamo che la chiusura al traffico domenicale od occasionale non è risolutiva sul fronte dell’inquinamento, ma piuttosto ‘Riviera senz’auto’ vuole incentivare la cittadinanza a vivere la mobilità in modo diverso, riassaporando il piacere della passeggiata, o di una pedalata sulle strade sgombre dal traffico, perché ridurre l’uso dell’auto è soprattutto una questione culturale. Ancora più importante è la scelta di concentrare l’iniziativa sulla riviera che la nostra amministrazione comunale mira a rendere sempre più pedonale, come dimostra anche l’aver istituito la ‘zona 30’ sul lungomare sud. Riteniamo che il litorale debba divenire sempre più uno spazio vivibile e fruibile dalla città con la creazione di una ‘riviera-parco’, come ho già illustrato nei vari incontri organizzati sul ‘caso’ della filovia.

Domenica l’iniziativa si svolgerà dalle 9 alle 13, quando, come previsto nell’ordinanza, resteranno chiuse alle auto anche viale De Nardis, via De Titta (da via Figlia di Iorio a viale De Nardis), lungomare Papa Giovanni XXIII, Lungomare Cristoforo Colombo (da via Pepe a via Andrea Doria), via Antinori, via Barnabei (da via Salvatore Tommasi al lungomare Colombo), viale Vespucci (da via Thaon de’ Revel al lungomare Colombo), via da Verrazzano, via Magellano (da via Thaon de’ Revel al lungomare Colombo), via Duilio, via dei Santi Aternini, via Andrea Doria (dal lungomare Colombo a via Bardet), via Paolucci (da via Puccini al lungomare Matteotti), il lungomare Matteotti, via Bruno Buozzi (da via Verdi al lungomare Matteotti), via Manzoni (da via Puccini al lungomare Matteotti), via Balilla (da via Tasso al lungomare Matteotti), via Dante (da via Ariosto al lungomare Matteotti), via De Sanctis (da via Carducci al lungomare Matteotti), via Gramsci (da via Tassoni a via De Sanctis), via Galilei (da via Gramsci al lungomare Matteotti), corso Umberto (da via Carducci a piazza Primo Maggio), viale della Riviera (sino all’incrocio con via Muzii), via De Amicis (da viale Regina Elena a viale della Riviera).

A presidiare su tutti i varchi ci saranno gli uomini della Polizia municipale e i volontari della Protezione civile e ovviamente – ha proseguito l’assessore Fiorilli – l’invito alla cittadinanza è di partecipare alla giornata, lasciando l’auto a casa, o presso il maxi-parcheggio delle aree di risulta, gratuito la domenica, raggiungendo il litorale a piedi o in bici e di rispettare le zone di divieto, che verranno sospese solo in caso di maltempo.

Intnto domenica potranno comunque circolare, nonostante la giornata, i veicoli di soccorso o delle Forze dell’Ordine e, a velocità moderata, i velocipedi, autobus e taxi, i mezzi a servizio delle persone invalide munite di contrassegno; veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili, o per visite programmate, in grado di esibire la relativa certificazione medica; i donatori e assistenti volontari muniti di certificazione; i veicoli di familiari che assistono parenti ammalati muniti di certificazione; poi i veicoli di enti locali, dello Stato, delle Aziende e degli Enti di servizio pubblico solo per le emergenze; veicoli di medici in reperibilità o in servizio di guardia festiva, solo per le visite domiciliari; i veicoli di clienti muniti di prenotazione o ricevuta alberghiera; i veicoli per la consegna a domicilio per fiorai, ristoratori e pasticceri e per il trasporto di merci deperibili. Tali utenti dovranno esporre nel mezzo in modo visibile la relativa autorizzazione.

Intanto nella giornata di domenica – ha spiegato ancora l’assessore Fiorilli – piazza Primo Maggio e piazza Salotto ospiteranno il ‘Villaggio del Golf’ dando vita a una competizione che si concluderà con l’aggiudicazione da parte dei vincitori di tre biciclette, una per la categoria uomini, la seconda per la categoria donne, la terza per i bambini, un’iniziativa organizzata per intrattenere quanti vorranno prendere parte alla giornata dedicata all’ambiente.

Pescara, 6 novembre 2010

A Pescara domenica “Riviera senz’auto” ultima modifica: 2010-11-06T09:02:25+00:00 da Simone Odoardi