Viaggio Carioca: serata samba con la fantasia di Bollani

BollaniPESCARA – Prosegue la ricca stagione estiva degli eventi organizzati dall’Ente Manifestazioni Pescaresi. Nel cartellone è previsto domani l’appuntamento con la Gran Serata “La Figlia di Iorio” dove si potranno assaporare le atmosfere dannunziane mentre lunedi 27 luglio andrà di scena ilconcerto-happening con lo straordinario talento di Stefano Bollani.
Il poliedrico pianista milanese, accompagnato dal suo gruppo brasiliano, eseguirà fra l’altro le musiche del fortunatissimo “Bollani Carioca”, cd che ha avuto un grande successo, dedicato alla riscoperta di grandi perle della musica tradizionale brasiliana.

Questi i musicisti che prenderanno parte alla serata:

Stefano Bollani, pianoforte
Zé Nogueira, sassofoni
Mirko Guerrini, sassofoni
Nico Gori, clarinetti
Marcos Pereira, chitarre
Jorge Helder, contrabbasso
Jurim Moreira, batteria
Armando Marçal, percussioni

ALLA SCOPERTA DI … CARIOCA – È l’inedito viaggio che l’acclamato pianista, premiato nel 2007 con l’Hans Koller European Jazz Prize, ha intrapreso andando alla scoperta del mondo del samba e dello choro; le vere, autentiche colonne sonore di Rio de Janeiro. Il brodo primordiale da cui successivamente ha preso forma la Bossa Nova.
Il progetto, che ha dato vita all’omonimo disco edito dalla Universal Music Italia è stato ideato dal giornalista ed esperto musicale Alberto Riva e realizzato nell’ottobre del 2006 a Rio de Janeiro. In quei giorni Bollani era entrato in sala d’incisione con alcuni dei più prestigiosi strumentisti brasiliani: il chitarrista Marco Pereira, il batterista Jurim Moreira, il contrabbassista Jorge Helder, il mago delle percussioni Armando Marçal, più noto come “Marçalinho”, e infine il sassofonista Zé Nogueira, quest’ultimo, insieme a Riva, produttore artistico del lavoro. Li ritroviamo tutti sul palco nel nuovo tour di Carioca. A loro si aggiungono Mirko Guerrini e Nico Gori, già componenti dei Visionari di Bollani e presenti anche nel disco.
Chi ha amato il disco, campione assoluto di vendite (80.000 copie circa essendo uscito, oltre che nei negozi, in allegato ai settimanali Espresso e Panorama), adorerà adesso il live, o forse sarebbe meglio dire lo show “ao vivo”.
Sul palco tornano ovviamente le gemme che Bollani ha fissato sul Cd, vecchi straordinari samba come “A voz do morro” di Zé Keti, “Samba e amor” di Chico Buarque o “Luz negra” di Nelson Cavaquinho, oppure le perle dello choro come “Segura ele” del maestro Pixinguinha e “Tico Tico no Fubà” di Ziquinha de Abreu. In più fanno la loro comparsa improvvisazioni e sorprese, come “Na baixa do sapateiro” di Ary Barroso, “Outra coisa” di Moacir Santos e “Trem da onze” di Adoniran Barbosa, il famoso “inno di San Paolo” che fu tradotto anche in Italia da Riccardo Del Turco come “Figlio unico” e che Bollani canta e reinventa ogni volta.
In concerto il gruppo Carioca segue l’umore e, come direbbero a Rio, “l’onda” del momento: procede seguendo lo spirito delle canzoni, compatto oppure dividendosi in trio, in duo, in quartetto e talvolta lasciando al centro del palco il lirismo, lo humor e la fantasia di Stefano Bollani in “solo” con il suo pianoforte.

Viaggio Carioca: serata samba con la fantasia di Bollani ultima modifica: 2009-07-25T17:33:15+00:00 da Direttore