Tesori di Fattoria 2010: domani a Giulianova l’inizio della 9° edizione

TERAMO – Nella sala conferenze della Cia di Teramo, è stata presentata, oggi,  ufficialmente la manifestazione nazionale della CIA, Tesori di Fattoria 2010 – 9° Mostra mercato e degustazione dei prodotti tipici che si svolgerà dal 30 luglio 2010 al 1 agosto 2010, dalle 20.00 alle 24.00, nel cuore del centro storico (Belvedere-Piazza della Libertà) di Giulianova alta(TE).

Nella suggestiva cornice del centro storico di Giulianova Alta si ripropone dunque  la festa dell’agricoltura, che rappresenta la vetrina delle produzioni agricole di qualità e dei prodotti tipici tradizionali del nostro territorio: una giusta occasione, sicuramente, per far conoscere e promuovere la provincia di Teramo con le sue risorse paesaggistiche, artistiche ed enogastronomiche.

Le aziende agricole locali si confronteranno, ancora una volta, con un nutrito gruppo di produttori provenienti da diverse regioni italiane. I Saperi di fattoria e la sapienza contadina, sono alla base dei capolavori della gastronomia locale che si esprime con sapori forti, singolari e complessi. Saperi e Sapori che, per gli amanti della buona tavola, rappresentano una rivisitazione del passato, non senza trascurare le innovazioni tecnologiche alimentari abbinati a nuovi metodi e processi di trasformazione.

Visitando la mostra mercato si gusteranno sapori dimenticati e questo grazie ad agricoltori sensibili che hanno riscoperto antiche varietà di frutta ed ortaggi, hanno valorizzato le trasformazioni come la “ventricina teramana”, i formaggi tradizionali, i vini doc, docg di qualità, l’olio extra vergine d’oliva ed altro ancora. Alla base di una qualità tipica inimitabile, c’è il territorio della Provincia di Teramo, dove si respira l’aria dei monti e del mare, intervallato dal complesso mosaico delle colline verdeggianti. La manifestazione sarà caratterizzata anche da un concorso nazionale di formaggi quali il pecorino, il formaggio vaccino e quello denominato “fantasia “ : un formaggio al quale vengono aggiunti aromi ed altri prodotti che ne esaltano il gusto e ne fanno un prodotto inimitabile, tipico di ogni azienda.

In “Tesori di Fattoria”, inoltre, vi sarà la proposizione della filiera del “ pomodoro a pera d’Abruzzo” in collaborazione con l’ARSSA, che su questa tematica ha promosso da tempo un’ attività di ricerca e promozione finalizzata sia al miglioramento qualitativo che alla valorizzazione del prodotto con un occhio rivolto alla conquista di nuovi mercati.

La manifestazione vuole essere un invito a tutti i visitatori a riscoprire la complessità e la ricchezza del mondo agricolo, ad acquistare in fattoria, a frequentare le nostre belle campagne e a conoscere personalmente gli agricoltori.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento  erano presenti: Ezio Vannucci, Assessore al Turismo e Attività Produttive della Provincia di Teramo; Luciano Crescentini, Assessore alla Cultura e Turismo della Città di Giulianova; Giorgio De Fabritiis, Presidente della Cia di Teramo; Mauro di Bonaventura, Coordinatore della Manifestazione; Pasquale Cantoro, Vice Presidente della Cia di Teramo e Franco Iachetti, Presidente del BIM di Teramo.

La manifestazione è stata patrocinata da: Regione Abruzzo, Assessorato all’Agricoltura; la Provincia di Teramo, Assessorato al Turismo e Attività Produttive; la Città di Giulianova, Assessorato alla Cultura e Turismo; la Camera di Commercio di Teramo; l’Arssa – Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo; il BIM-Consorzio dei Comuni del Vomano e Tordino e della Provincia di Teramo e la Banca di Credito Cooperativo della Provincia di Teramo.

Ha affermato il Presidente della Cia di Teramo:

una manifestazione tesa alla valorizzazione di tutto il comparto agricolo  legato soprattutto al territorio e alla sua gente.Riscoprire i sapori e i saperi del mondo agricolo attraverso questi eventi ; le nostre aziende agricole locali si confronteranno, ancora una volta, con un nutrito gruppo di produttori provenienti dalla nostra regione, ospiti della Cia di Teramo.

L’Assessore del Turismo e Attività Produttive della Provincia di Teramo, Ezio Vannucci ha aggiunto:

una Provincia che crede fortemente in questi valori , soprattutto per un discorso legato al territorio e all’intera filiera del comparto agricolo. L’evento di Giulianova, come del resto altre realtà organizzative del territorio teramano ci portano alla conoscenza delle altre realtà extraregionali per un sano confronto e un momento di crescita per tutti.

Ha affermatol’Assessore alla Cultura e Manifestazioni della Città di Giulianova, Luciano Crescentini:

ringrazio la CIA per avere scelto di nuovo la nostra città per noi resta la manifestazione di punta del cartellone estivo “Giulia Eventi”. Anche la rassegna dei gruppi Folk  va nella direzione giusta della valorizzazione anche della musica popolare di cui sono un attento cultore. La giunta comunale di Giulianovaanche nei prossimi anni, darà il suo contributo per questa bellissima manifestazione che valorizza il mondo agricolo.

E’ intervenuto poi Mauro Di Bonaventura, coordinatore della manifestazione:

da quest’anno  sarà operativo il ristorante all’aperto, con la gestione diretta da parte degli stessi agricoltori, sistemato sul più bello scenario naturale del Belvedere della città. Inoltre, anche quest’anno, la manifestazione si aprirà con il “3° Premio “Massimo Cerasi”, per la migliore Tesi di Laurea della vicina Facoltà di Agraria dell’Università di Teramo 2009/2010. Tornerà la consueta sfilata dei trattori d’epoca e le tre serate saranno allietate da gruppi folkloristici locali.

Ha detto Franco Iachetti, Presidente del BIM di Teramo:

un evento che da sempre sosteniamo economicamente perché vale . Ringrazio tutto lo staff per l’ottima organizzazione  segno evidente che una manifestazione che da 9 anni viene realizzata ininterrottamente dalla CIA di Teramo, deve avere il nostro appoggio e sostegno concreto. Un sostegno che va verso la collaborazione e la valorizzazione del nostro territorio.

Infine ha concluso  Pasquale Cantoro, Vice Presidente della Cia di Teramo:

non nascondiamo l’attuale situazione economica nazionale e regionale ;l’ agricoltura è il comparto più pesantemente danneggiato da questa congiuntura. La nostra manifestazione, ancora una volta, vuole essere una spinta alla conoscenza del problema dell’agricoltura in generale, ma nello stesso tempo, vuole proporre nuove vie per il futuro delle nostre aziende agricole. I nostri prodotti  devono essere il nostro biglietto da visita e quindi dell’intero territorio regionale e nazionale.

Tesori di Fattoria 2010: domani a Giulianova l’inizio della 9° edizione ultima modifica: 2010-07-29T17:39:18+00:00 da Donatella Di Biase