Sieco Service supera Grottazzolina al Tie-Break

sieco grottazzolina

Lanci: “Purtroppo non siamo stati abbastanza cinici e siamo andati in difficoltà sul loro servizio

ORTONA – In una giornata dove tutte le gare disputate nel girone blu sono finite al tie-break nessuna descrizione può essere più adeguata per questa SIECO di quella fornita a fine gara da Coach Nunzio Lanci: “Una squadra a corrente alternata”. Che sarebbe stata una gara lunga lo si è intuito dal primo set, che gli ortonesi si sono aggiudicati per 31 punti a 29. Qualche sbavatura di troppo in fase di copertura permette alla Videx di tornare sotto nel secondo set. La Sieco va in bambola e non riesce a gestire il servizio di Centellas Rosales. La Videx allunga senza che i padroni di casa possano fare nulla per contrastarli. Sembrava tutto risolto quando nel terzo set la SIECO macina gioco e la Videx subisce. Da buona altalena, la gara inverte invece nuovamente le sue parabole, e nel quarto set la Videx esce vincitrice. Si va al tie-break con gli ospiti che sembrano avere una marcia in più. Se ciò non bastasse, così come nella gara di andata, Dolfo cade male e si infortuna ad una caviglia. I grottesi non gli portano bene.

Il clima si scalda in campo ed in panchina, il palasport diventa una bolgia. I tifosi urlano ed incitano, Dolfo è fuori dal campo dolorante, il primo arbitro chiama spesso e volentieri i capitani a sé e la Videx è in vantaggio 3-5. In campo fa il suo silenzioso ingresso in campo Mattia Sorrenti. Lanci lo cerca subito e subito si capisce che il ragazzo è in serata. Con il suo servizio insidioso mette in seria difficoltà la ricezione ospite e in attacco è efficace. I suoi quattro punti saranno pesantissimi in un set che si ferma a soli 15 punti. La Sieco rosicchia punti e addirittura supera gli avversari mettendo a segno un importante break. E l’ultimo punto sarà proprio di Sorrenti che finalizza una ricostruzione. La Sieco prende due punti molto importanti e continua la sua rincorsa alla permanenza diretta in serie A2. Prossima gara sempre in casa, domenica 13 alle 18.00 contro l’insidiosa PAG Taviano.

Il protagonista del finale di gara Sorrenti: «Siamo contentissimi per questa vittoria contro un Grottazzolina che ha i nostri stessi obiettivi. Peccato solo perché abbiamo avuto la possibilità di chiuderla prima. Dispiace per Dolfo, speriamo di recuperarlo al più presto possibile, sono contento di averlo sostituito degnamente e di aver aiutato la squadra a prendere due punti. Vorrei dedicare di nuovo questa vittoria a mio padre che non la smette mai di credere in me e di spronarmi a fare sempre meglio».

Nunzio Lanci: «Siamo andati a corrente alternata, dovevamo essere più cattivi nel secondo set e sfruttare al meglio il vantaggio. Purtroppo non siamo stati abbastanza cinici e siamo andati in difficoltà sul loro servizio. Ormai saranno tutte gare così, “all’arma bianca”. Sorrenti è un ragazzo di gran valore e quando è entrato lo ha dimostrato a tutti».

TABELLINO

Sieco Service Ortona – Videx Grottazzolina 3-2 (31/29, 21/25, 25/20, 21/25, 15-13)


SIECO Service Impavida Ortona: Simoni 10, Pesare (L) n.e., Berardi, Dolfo 13, Toscani (L), Sitti, Sorrenti 4, Lanci 2, Marks 23, Fiscon n.e., Ogurčák 19, Menicali 10. Allenatore: Lanci N.

VIDEX Grottazzolina: Cubito 10, Vecchi 19, Centelles Rosales 25, Calarco 18, Minnoni 1, Di Bonaventura, Romagnoli n.e, Gaspari 7, Marchiani 1, Pulcini 1, Vallese(L) n.e., Romiti(L)


Durata Set: I (31’), II (26’), III (24’), IV(26’), V(25’)
Durata Totale: 2h 12’
Aces: Ortona 5 – Grottazzolina 4
Errori Al Servizio: Ortona 15 – Grottazzolina 18
Muri Punto: Ortona 9 – Grottazzolina 9

Arbitri dell’Incontro: Rolla Massimo (Sezione Umbria 1) e Grassia Luca (Sezione Roma).

Classifica: Bergamo 38, Piacenza 37, Catania 29, Grottazzolina 29, Ortona 27, Gioia Del Colle 25, Club Italia 25, Castellana Grotte 24, Cantù 23, Taviano 15, Prata 12, Cuneo 11, Cisano Bergamasco 10, Tuscania 7.

* Bergamo e Gioia Del Colle una gara in meno.

Sieco Service supera Grottazzolina al Tie-Break ultima modifica: 2019-01-06T23:30:20+00:00 da Redazione