Si conclude, oggi, il progetto di Pet-therapy promosso e finanziato dal Comune di Montesilvano

MONTESILVANO (PE) – Oggi 5 agosto alle ore 18.00, presso il parco Papa Giovanni Paolo II di via Gramsci, con una piccola festicciola alla quale parteciperanno il sindaco Pasquale Cordoma e il presidente dell’Azienda Speciale Paola Sardella, si concluderà  il secondo progetto di Pet-therapy promosso e finanziato dal Comune di Montesilvano, in collaborazione con Ufficio Disabili e l’Azienda Speciale per i Servizi Sociali.

Hanno partecipato al progetto 36 disabili , la maggioranza residente a Montesilvano con un ‘età compresa tra i 2 e i 37 anni.

Tutti i partecipanti presentano disabilità intellettive e/o motorie, per  questo sono stati suddivisi in piccoli gruppi in base a criteri stabiliti dall’equipe della Cooperativa Sociale Diapason Onlus.

Ottimi i risultati ottenuti anche in questo intervento, partecipazione attiva e grande serenità durante le attività, che si sono svolte in un setting molto particolare: il Parco Papa Giovanni Paolo II, gestito dall’Azienda Speciale, la quale ha messo a disposizione gazebo, tavoli e sedie.

I partecipanti hanno interagito con gli animali certificati per la pet-therapy insieme ai loro conduttori, in particolare attraverso attività epimeletiche e e performative, infatti all’interno del setting l’equipe della Diapason ha predisposto un piccolo percorso ad ostacoli stimolando gli utenti al superamento di tutte le prove. In questo modo si è intervenuto sul piano non solo motorio, ma anche cognitivo (memorizzare il percorso, verbalizzare i comandi, trovare strategie per il superamento degli ostacoli ecc) e motivazionale (incrementare la fiducia verso le proprie capacità).

L’equipe della Diapason è stata supportata dalle studentesse della Facoltà di Psicologia di Chieti, con la supervisione del prof. Andrea Mazzatenta, dalle studentesse del Master di Primo Livello in Operatore di A.A.A./T.A.A. e del corso di laurea in Tutela e Benessere Animale, della Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo, con la supervisione della prof.ssa Caterina Di Michele, e dai partecipanti al Corso per Operatori di Pet-therapy organizzato dalla Cooperativa Pet-Village in collaborazione con la Diapason. L’intero progetto sarà oggetto di ben tre tesi di laurea, che analizzeranno aspetti diversi dell’intervento di pet-therapy.

Oltre al setting, le novità di questo secondo progetto sono state le interazioni con le tartarughe, animali molto apprezzati dagli utenti e la partecipazione di alcuni bambini della Ludoteca, con l’obiettivo di stimolare l’integrazione tra i bambini in difficoltà e quelli “normodotati”. Gli altri animali sono stati i cani e i conigli e in un incontro sono intervenuti anche una capretta.

Sono stati osservati dei risultati molto significativi, in particolare due giovani adulti, fortemente turbati dalla presenza degli animali, hanno superato le loro paure, riuscendo ad interagire con tutti gli animali coinvolti. Questo ha permesso loro di acquisire una maggiore sicurezza verso le proprie capacità.

Questo secondo progetto ha decisamente confermato come tale co-terapia sia davvero utile, sopratutto se condotta da personale formato e professionale, e come le famiglie degli utenti siano disposte a coinvolgere i loro figli in questi progetti, ma necessitano ovviamente di una certa continuità nel tempo!!Un invito è quindi rivolto alle istituzioni che debbano prendere in considerazione l’idea di introdurre tali attività in maniera continua, supportando le famiglie che desiderano parteciparvi.

Anche quest’anno l’Anffas di Roma, prenderà parte alla festa di oggi pomeriggio con 30 ragazzi e gli operatori.

Si conclude, oggi, il progetto di Pet-therapy promosso e finanziato dal Comune di Montesilvano ultima modifica: 2010-08-05T16:40:36+00:00 da Gulizia Leonello