Sant’Eufemia, “boschi senza frontiere” alla Riserva Naturale di Lama Bianca

Lama Bianca

Nel cuore del Parco Nazionale della Majella lo scorso sabato si è svolta un’iniziativa riservata a persone affette da sclerosi multipla e i loro familiari

SANT’EUFEMIA A MAJELLA – Sabato 29 Settembre, tra a i faggi vestiti d’autunno della Riserva Statale di Lama Bianca, nel cuore del Parco Nazionale della Majella, si è svolta alla presenza del Sindaco del Comune di Sant’Eufemia “boschi senza frontiere” ideata dall’Associazione Geonaturalistica GAIAbruzzo in collaborazione con AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) Sezione di Pescara e con l’Associazione Emozioni in Cammino.

Le attività hanno coinvolto, oltre i Carabinieri Forestali del Reparto Biodiversità di Pescara, i quali hanno illustrato ai partecipanti le peculiarità della Riserva e i comportamenti sostenibili al fine di preservare ambienti delicati come la faggeta di Lama Bianca, anche alcune Guide Ambientali Escursionistiche associate AIGAE e istruttori di Nordic Walking.

«Da un paio di anni ci stiamo occupando di turismo inclusivo nell’ambito di un nostro progetto “boschi senza frontiere” col quale ci impegniamo ad organizzare eventi ed escursioni accessibili anche a persone con disabilità motorie e non solo. Quattro nostri soci si sono formati per la conduzione della joelette, una straordinaria carrozzella da fuori strada a ruota unica che permette di percorrere sentieri in Natura ad ogni persona a mobilità ridotta o disabiltà». spiega il presidente di GAIAbruzzo, Dott. Daniele Berardi.

«Proprio il mese scorso abbiamo vinto il bando per l’assegnazione di una joelette nell’ambito di un progetto del Parco Nazionale Gran Sasso Monti della Laga, per questo nei prossimi mesi attraverso la nostra pagina Facebook GAIAbruzzo Geographical Exploring Team, pubblicheremo alcune delle iniziative legate al turismo accessibile» continua Berardi.

«L’esperienza vissuta insieme a volontari, familiari e persone affette di sclerosi multipla è stata davvero emozionante. È stato bello vivere e respirare insieme l’aria fresca del bosco attraverso attività esperienziali in cui tutti hanno fatto tutto: dall’arrampicata al contrario ai disegni stesi al sole» spiega la responsabile del progetto Patrizia D’Annunzio. Grazie alla presenza del maestro di Nordic Walking Ubaldo Cola, presidente di Emozioni in Cammino, tutti i partecipanti all’evento hanno sperimentato le tecniche di base di questa disciplina consigliata alle persone affette da sclerosi multipla tra i cui benefici spiccano la coordinazione e la mobilità».

L’evento è stato patrocinato dal Parco Nazionale della Majella e dal Comune di Sant’Eufemia a Majella.

Sant’Eufemia, “boschi senza frontiere” alla Riserva Naturale di Lama Bianca ultima modifica: 2018-10-04T11:05:31+00:00 da Redazione