Pinna: “Pescara per me è diventata una sfida”. Pomante: “molto emozionato per l’accoglienza dei tifosi”

SNC00280LE INTERVISTE DELL’OPINIONISTA, DOPO PARTITA – PESCARA-ANDRIA 1-0 (a cura dell’inviato Luca Marchese)

Al termine della gara interna dei biancoazzurri abbiamo raccolto le impressioni di due protagonisti del match: il portiere del Pescara, Salvatore Pinna e il centrocampista dell’Andria ed ex biancoazzurro, Marco Pomante.

SALVATORE PINNA (ascolta l’intervista)

“Adesso questo è Tore Pinna… per un portiere è fondamentale parare ed acquistare fiducia nei propri mezzi”

E’ un Salvatore Pinna disteso quello che scherza a fine gara ironizzando sulla sua nuova figura e lancia la sfida contro i più scettici nei sui confronti. Le ultime positive prestazioni hanno dato un’inizione di fiducia a un elemento sempre più importante per una squadra che ha in questo momento uno degli organici più forti della categoria.

Concreto e schietto quando parla di classifica e della prestazione della squadra. Una gara definita sofferta ma l’importante poi alla fine resta fare risultato:

“Bisogna fare punti, anche se non si fanno grandi partite alla fine sono quelli che ti fanno vincere il campionato”

MARCO POMANTE (ascolta l’intervista)

Per il centrocampista ex biancoazzurro un gradito ritorno all’Adriatico dove ha molto apprezzato la calorosa accoglienza del pubblico biancoazzurro. Sulla partita qualche rammarico per alcune situazione che potevano essere meglio interpretate dall’arbitro ed un primo tempo da “Pescara” quando i padroni di casa hanno un pò sottovalutato l’avversario.

Nella ripresa sono usciti i veri valori dei padroni di casa e la partita è cambiata. Sul passaggio all’Andria nessun rammarico ma tanta voglia di far bene e di trovare gli spazi per poter giocare:

“E’ normale che mi faccia piacere giocare nel Pescara ma se restare vuol dire giocare 6 partite…”

Pinna: “Pescara per me è diventata una sfida”. Pomante: “molto emozionato per l’accoglienza dei tifosi” ultima modifica: 2009-09-28T00:38:22+00:00 da Direttore