Pianella: mostra di pittura “Il sogno e l’azione”

PIANELLA(PE) – Domani ,24 luglio,alle ore 17.30, sarà inaugurata la mostra di pittura dal titolo “Il sogno e l’azione” presso il Palazzo della Cultura  di Pianella. L’esposizione delle opere degli artisti Vilma Maiocco e Gianfranco Zazzeroni si protrarrà fino al 1° agosto 2010.

A curare l’esposizione sarà la Prof.ssa Maria Gabriella Ciaffarini, insegnante, musicista e nota critica d’arte abruzzese, che nel presentare ambedue gli artisti, afferma:

osservare opere come quelle di Vilma Maiocco è un’esperienza davvero significativa, perché ci si sente afferrati dalla dimensione onirica e ci si ritrova dentro la rete dei suoi e dei propri sogni. È la realtà quella che riconosciamo sulle tele, ma è una realtà filtrata dai ricordi e alterata nelle forme, come se vista attraverso una lente distorcente o inglobata dentro a una bolla di sapone.

Il mondo interiore dell’artista, riversandosi sulla tela, si esprime inoltre attraversoun vortice di colori caldi che emergono da una tavolozza ricca ed armoniosa in cui le tinte fredde, ben dosate e stese in luoghi narrativi strategici, donano aloni di mistero ed ombreggiature sorprendenti; le figure femminili hanno significati che oscillano dall’autobiografia alla rappresentazione della femminilità come archetipo, fino a presentare tenerezza e commozione infinite nelle rappresentazioni della maternità.

Ha spiegato ancora la Ciaffarini:

il mondo onirico della pittrice affianca, in questo interessante percorso espositivo, le “idee sublimate” di Gianfranco Zazzeroni, nelle cui opere assistiamo al complesso e sofferto dialogo dell’anima con sé stessa, anima che è compenetrazione di rigorosa razionalità e calde pulsioni, e riusciamo a visualizzare lo slancio emotivo che rende visibile la realtà attraverso il simbolismo onirico. Nelle sue opere pittoriche, come nelle incisioni, sono notevoli l’espressività e la raffinatezza raggiunte dall’autore, il quale integra la dimensione reale con quella fantastica per costruire un altro vissuto: l’Artista crea così un “mondo” di segni e di rimandi assolutamente personali, una sorta di luogo-grembo in cui ritrovare il sé più autentico, in cui tornare dopo aver sparso per il mondo curiosità, energia, rabbia ed attenzione.

Come per Maiocco, anche per Zazzeroni il colore ha una funzione importante, ma qui è caratterizzato da una valenza metaforica: nei suoi lavori, infatti,si incontrano spesso forme concave, magmi di rosso passionale e pulsante e di bianchi assoluti come illuminazioni, di colori strappati, di effetti non-finito, di dinamismi estremi per mezzo dei quali lo sguardo partecipe dell’osservatore si lancia oltre i confini dell’opera stessa, si incontrano i sacri fuochi della Fenice così come la serenità degli affetti semplici, e anche contrappunti di marroni concreti ai quali il supporto usato per la pittura dona un effetto a grana grossa, terroso, a significare il forte legame con la corporeità, l’essere terrestre.

E’ possibile  visitare la mostra  tutti i giorni dalle ore 17.30 alle 19.00 e dalle 21.00 alle 24.00.

Pianella: mostra di pittura “Il sogno e l’azione” ultima modifica: 2010-07-23T22:13:56+00:00 da Direttore