Pescasseroli, CEA del Parco: il punto sulle attività 2018

infanzia campoli bosco

PESCASSEROLI – Si sono concluse da poco le attività didattiche del Centro di Educazione Ambientale organizzate dall’Ufficio Educazione e Volontariato in stretta collaborazione con gli Educatori inseriti nell’Elenco Unico Operatori del Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise. Il CEA del Parco elabora linee guida dalle quali vengono sviluppati i programmi didattici per le scuole locali di ogni ordine e grado ricadenti nei tre versanti del Parco, al fine di sensibilizzare le giovani generazioni sui temi legati al territorio, quali le peculiarità naturalistiche e le attività tradizionali, utilizzando programmi di educazione e di interpretazione ambientale. Tutto il lavoro viene poi condiviso con i Dirigenti Scolastici e i docenti referenti per i programmi di educazione ambientale.

L’Ente Parco tra fine 2017 e inizi 2018 ha confermato le sei convenzioni già in essere con gli Istituti Comprensivi i cui plessi ricadono nel territorio del Parco e siglate altre cinque, finalizzate a raggiungere anche le realtà più periferiche:

Istituto Comprensivo “B. Croce” di Pescasseroli (AQ)
Istituto Comprensivo “A. Merini” di Castel di Sangro (AQ)
Istituto “S. Giovanni Bosco” di Gioia dei Marsi (AQ)
Istituto Comprensivo “Fontamara” di Pescina (AQ)
Istituto Comprensivo di Balsorano (AQ)
Istituto Comprensivo di Trasacco (AQ)
Istituto Comprensivo Mazzini-Capograssi di Sulmona (AQ)
Istituto Comprensivo di Colli a Volturno (IS)
Istituto Comprensivo di Alvito (FR)
Istituto Comprensivo “Evan Gorga” di Broccostella (FR)
Istituto Comprensivo di Atina (FR)

Partendo dalle linee guida dell’Ufficio Educazione e Volontario, l’Agriturismo “Le Case Marcieglie” di S. Donato Val Comino, aggiudicatario del bando per i versanti laziale e molisano del Parco e la ditta JD TREK “L’Abruzzo a piedi” di Civitella Alfedena, aggiudicatario del bando per il versante abruzzese, hanno sviluppato programmi legati alle tematiche degli orsi confidenti, delle foreste vetuste e della transumanza, che hanno coinvolto 1300 alunni in totale. Gli elaborati finali hanno rappresentato in modo originale e significativo l’interesse dei ragazzi rispetto agli argomenti affrontati.

Inoltre sono state realizzate attività per le giornate di “Puliamo il Mondo”, quest’anno svolte nel versante laziale. Uno degli obiettivi dei programmi didattici del CEA del Parco è quello di stimolare nelle giovani generazioni il senso di appartenenza al proprio territorio attraverso la conoscenza e l’apprezzamento delle peculiarità naturalistiche, storiche e culturali di cui è ricco questo Parco.

Ai laboratori nelle scuole se ne aggiungono altri interessanti ed innovativi rivolti a turisti e residenti, realizzati durante il periodo estivo e le festività annuali, presso il Centro Visita di Pescasseroli e quello di Civitella Alfedena, che riscuotono un notevole interesse da parte degli visitatori.

L’Ente Parco ringrazia i dirigenti scolastici, gli insegnanti e tutti gli educatori qualificati che, a vario titolo, operando in sinergia, hanno contribuito allo svolgimento di queste importanti attività didattiche e laboratoriali, che rappresentano un valore aggiunto per il nostro territorio.

Pescasseroli, CEA del Parco: il punto sulle attività 2018 ultima modifica: 2019-01-10T00:51:02+00:00 da Redazione