Home » Sport » Calcio » Serie B » Pescara-Lugano: le voci del dopo partita

Pescara-Lugano: le voci del dopo partita

di Francesco Rapino

 Ai microfoni i presidenti delle due squadre ed il biancazzurro Rossi

PESCARA – Al termine dell’amichevole dell’Adriatico che ha visto contrapposte Pescara e Lugano, sono intervenuti nell’ordine il presidente del Lugano, Angelo Renzetti, quello biancazzurro, Daniele Sabastiani, ed il difensore Andrea Rossi.

Angelo-RenzettiAngelo Renzetti (presidente Lugano): “Quando torno a Pescara sono sempre emozionato è stata una bella partita, noi abbiamo messo in campo le peculiarità che abbiamo, come la velocità e gli scambi veloci. Però è un mese che non giocavamo più perché in Svizzera il campionato era finito il 7 di dicembre, quindi adesso noi abbiamo ripreso la preparazione ed abbiamo preso questa trasferta come un mini ritiro. Siamo stati fortunati con il tempo ed abbiamo fatto una buona partita. Ci stiamo allenando bene, abbiamo tutti brevilinei che tornano subito in forma. A noi manca fisicità per questo motivo stiamo cercando un paio di acquisti con una fisicità importante. Lunedì chiuderemo per Borghese. Il Pescara l’ho visto una squadra un po’ compassata con uomini fuori condizione e fuori forma. Anche se la squadra ha il suo gioco, la squadra si porta dietro un po’ di peso diversa gente. Lo dico come tifoso, però penso che giocatori come Mascara, Cutolo e Sforzini con il gioco di oggi non c’entrano più niente perché con il gioco di oggi ci vuole la velocità, la tecnica, il pragmatismo.

Potranno fare dei gol e delle belle azioni però nell’economia della squadra secondo me non c’entrano niente. Ho visto diverse squadre come Cittadella, Varese, ecc. il Pescara è una squadra ben messa in campo che mira più a non prenderle, poi ha individui di alta importanza come Politano, Ragusa e Maniero che possono fare la differenza. Quindi se la squadra non prende gol e riuscirà a farne qualcuno, dimostra di essere una buona squadra. Mascara, Cutolo e Sforzini non sono giocatori che devono partire titolari, ma sono degli optional. Per il resto la squadra è competitiva perché gioca con un centrocampo abbottonato e prende pochi gol. Se il Pescara va in A, come mi auguro, penso che farà meglio delle altre volte perché ha giocatori di proprietà ed un allenatore di una certa esperienza. Glielo auguro veramente al Pescara perché ci sono più prospettive adesso che non quando c’era Zeman perché allora c’erano giocatori in prestito, si sapeva già dall’inizio che giocatori come Immobile e Insigne andavano via, sostituire quei giocatori è una missione non da poco”.

Daniele-SebastianiDaniele Sebastiani (presidente Pescara): “Le trattative? Per Rispoli c’è la volontà del ragazzo, è un giocatore che a noi piace, il problema è che i giocatori che si vanno a prendere a gennaio sono di altre squadre, per cui c’è bisogno che risolvano prima i contratti con le loro squadre di appartenenza, in questo caso Rispoli è a Terni ma è di proprietà del Parma. Stiamo parlando per sistemare questa situazione, se riusciamo Rispoli verrà a Pescara. Sono trattative che sicuramente si chiuderanno nelle prossime 24/48 ore. Cascione? È un giocatore che abbiamo dato per sua volontà al Parma che lo ha girato al Cesena che non se ne vuole privare. Era volontà del giocatore tornare a Pescara, noi sicuramente l’avremmo ripreso ma non possiamo andare a Cesena ad attaccarlo, se il Cesena lo lascerà libero lo prenderemo, altrimenti rimarrà lì. Se non riusciremo a prenderlo sicuramente prenderemo qualche altro centrocampista. Abbiamo fatto quasi tutto il girone di andate senza Nielsen, senza Rizzo per un periodo, se dovessero rientrare questi giocatori giocheranno sempre due a centrocampo. Se dovesse uscire qualcuno Repetto ha già la sua lista sul taccuino e provvederà. C’è la possibilità del ritorno di Caprari che è legato al fatto che il ragazzo vuole giocare, ci potrebbe essere il contatto con la Roma. Io mi auguro che Fedeico rimanga a Pescara perché avrà modo e spazio di far vedere il suo valore. È chiaro che è un Under 21 e vuole giocare però per sua sfortuna e per nostra fortuna in quel ruolo Brugman sta facendo un campionato di assoluto livello. Renzetti su Mascara,

Cutolo e Sforzini? Devo dire che in questi ultimi giorni di sosta nella preparazione uno dei più veloci è stato Mascara, lui la può vedere come vuole, ma io preferisco sempre averli perché possono sempre risolvere qualche problema. Il nostro è un buon gruppo, nessuno ha chiesto di andare via, sono usciti giustamente quelli che hanno avuto meno spazio fino ad ora. Anche da quel punto di vista se dobbiamo avere dei giovani preferisco avere quelli che abbiamo qui in casa nel nostro settore giovanile. Il discorso di Caprari è legato a quello di Viviani perché potrebbero rientrare in un grosso scambio. Io mi auguro che Federico ritrovi la forma giusta perché non è stata solo colpa di Brugman che è esploso ma anche colpa sua che come condizione fisica non è stato al meglio. Io mi auguro che Brugman continui a fare quello che ha fatto nel girone di andata perché ha dato il meglio in quel ruolo, però è il tecnico che deve trovare una soluzione nel caso in cui volesse farli giocare insieme. Se dovesse uscire Vukusic faremo in modo che lì davanti almeno rimangano in tre. Noi dobbiamo prendere giocatori che ci possano dare una mano per fare qualcosa in più e non dobbiamo prendere giocatori per riempire la casella. Abbiamo tesserato un giovane con la Primavera che era squalificato, Ingretolli, lui sarà sicuramente aggregato alla prima squadra. Se dovesse andare via Viviani sicuramente arriverà qualcuno a centrocampo, invece se tornerà Caprari dovrà uscire qualcuno. Nuovi arrivi in società? Fino a quando sarò io qui non arriveranno personaggi strani, chiunque vorrà entrare in società, italiano o straniero che sia, sicuramente sarà una persona per bene come noi”.

AnAndrea-Rossidrea Rossi (difensore Pescara): “Apprendo dai giornali che potrei diventare un giocatore del Pescara a tutti gli effetti, non sapevo di questa cosa, non ho chiamato nemmeno il mio procuratore per sapere perché sto pensando solo ed esclusivamente al campo. Se succederà verrò chiamato e vedremo. Se accadrà ci sarà da essere contenti perché vorrà dire che la società avrà riposto in me e Schiavi piena fiducia. Penso che più che fare un grosso mercato ci sia da puntellare perché la squadra è più che buona. Come ha detto il mister penso che arriverà un esterno a far coppia con Antonio. Poi tutti dicono che c’è bisogno avanti, ma io questo bisogno non lo vedo: Maniero ha fatto dieci gol ed ha sbagliato due rigori, Sforzini in serie B è uno degli attaccanti più forti ma non sta bene, se stanno bene tutti e due secondo me andare a prendere qualche altra punta potrebbe creare qualche squilibrio, ma è la mia personalissima opinione non ho mai parlato con nessuno e non voglio entrare nel merito, secondo me grosse cose non ci sono da fare. Il nostro ruolo è molto dispendioso, io dalla mia parte ho Frascatore che non so se rimarrà o meno, Balzano non ha nessun sostituto ed è normale che lo si cerchi”.

Pescara-Lugano: le voci del dopo partita ultima modifica: 2014-01-19T12:46:15+00:00 da Francesco Rapino