Morte del Presidente Giovanni Pace: i messaggi di cordoglio

CHIETI – Ieri,19 maggio 2018, è morto a Chieti,all’età di 84 anni, Giovanni Pace, presidente emerito della Regione Abruzzo.Lascia moglie e tre figli. La camera ardente è stata allestita nella sala consiliare della Provincia a Chieti.

Nato a Chieti e di professione dottore commercialista, fu eletto in Parlamento come deputato per il Movimento Sociale Italiano nel 1994 e poi per Alleanza Nazionale nel  1996.

Dal 1960 al 1975 è stato consigliere comunale a Chieti.

Nell’aprile del 2000 è stato candidato alla presidenza della regione Abruzzo  per la coalizione della Casa delle Libertà, vincendo le elezioni contro il presidente uscente Antonio Falconio.

Di Giuseppantonio  Udc: “Ha  portato alla politica serietà e competenza”

La direzione dell’Udc abruzzese ricorda con profondo cordoglio l’ex Presidente della Regione e il Parlamentare della Repubblica, Giovanni Pace. Con la sua scomparsa la comunità abruzzese perde un rappresentante istituzionale di alto profilo, un politico, un uomo che ha dedicato la sua vita con un impegno instancabile, con una visione ampia e articolata, ed un amore profondo e costante per il benessere della gente d’Abruzzo”.

E’ il commento del Segretario Regionale dell’UDC, Enrico Di Giuseppantonio alla notizia della scomparsa di Giovanni Pace.

“Con lui se ne va una persona perbene, un amico sincero, che ha portato alla politica regionale un grande contributo di serietà e competenza”.

La deputata del Pd Stefania Pezzopane, già consigliera regionale di opposizione durante il mandato di Giovanni Pace, Presidente della Regione, ricorda così l’ex Presidente

“ Giovanni Pace, Giovannino per tutti ci ha lasciati. Le distanze politiche ed ideali c’erano, ci sono. Ma c’erano e ci sono la stima, il rispetto e l’affetto per un uomo affabile e gentile. Un galantuomo con modi e gesti d’altri tempi. Scontrarsi con lui era accendere un fuoco che non bruciava il viso e le mani, ma semmai costringeva tutti a trovare una via d’uscita.

Mi capitava di ricevere le sue telefonate, suggerimenti o consigli e quando ci incontravamo, il sorriso e l’abbraccio erano la parola d’ordine. Non so quante interrogazioni, emendamenti, proposte io abbia fatto dall’opposizione quando lui era Presidente, so che comunque è sempre prevalso il rispetto, il sorriso e la collaborazione. Condoglianze alla famiglia ed agli amici.”

“Se ne va una delle figure più belle della politica abruzzese; un uomo che ha fatto della coerenza e dell’onestà il proprio tratto distintivo, come distintiva era la sua grande eleganza e la sua signorilità, tratti, questi ultimi, davvero rari nella politica italiana” lo ha dichiarato in una nota Fabrizio Di Stefano a seguito della notizia della scomparsa dell’On. Giovanni Pace, ex parlamentare ed ex presidente della Regione Abruzzo.

“Un uomo che ha guidato per cinque anni la Regione Abruzzo come pochi altri hanno saputo fare” ha continuato Di Stefano “E da Parlamentare è stato determinante per sostenere e portare avanti un’enorme mole di finanziamenti per combattere il dissesto idrogeologico della collina di Chieti.Ma io piango soprattutto l’amico e il padre politico con cui ho avuto l’onore di condividere cinque anni in Consiglio Regionale, a fianco di un grande Presidente che mi ha dato molti insegnamenti non solo politici ma anche umani”, ha concluso Fabrizio Di Stefano.

Morte del Presidente Giovanni Pace: i messaggi di cordoglio ultima modifica: 2018-05-20T16:29:49+00:00 da Redazione