La notte di Pescara si tinge di Azzurro …

Grande entusiasmo per l’arrivo della Nazionale in 20.000 sugli spalti

PESCARA – Serata magica all’Adriatico “Cornacchia” di Pescara che abbraccia la nazionale dopo l’ultima apparizione il 14 novembre 2009 nell’amichevole con l’Olanda. Una serata speciale per i 4 centenari azzurri: Cannavaro, Maldini, Zoff e Buffon premiati prima dell’inizio della gara valevole come ufficiale per le qualificazioni Euro 2012.

Con la qualificazione conquistata da tempo i ragazzi di Prandelli offrono sprazzi di bel calcio contro una “modesta” Nord Irlanda che nonostante abbia proposto uno schieramento molto coperto, ha più volte sbandato in fase difensiva. In campo confermato il 4-3-1-2 ma con alcune novità in formazione rispetto alla precedente sfida di Belgrado contro la Serbia.

In difesa confermati i centrali Chiellini e Barzagli, sono stati inseriti Balzaretti a sinistra e Cassani a destra. A centrocampo confermati De Rossi, Pirlo e Montolivo con unica novità Aquilani al posto di Marchisio mentre in avanti l’inedito tandem d’attacco costituito da Cassano e Giovinco. L’Irlanda si è schierata con un 4-5-1 molto coperta con il tecnico Worthington alla sua ultima panchina.

Gara povera di azioni e giocata a ritmi piuttosto compassati ; ospiti che riescono a rimanere piuttosto coperti con dieci giocatori dietro la linea della palla. Dopo l’errore sotto porta di Chiellini di testa su corner al 20′, un minuto dopo è Cassano a sfruttare al meglio in area un perfetto assist di Pirlo per colpire in girata al volo di destro. Al 27′ è Buffon a strappare gli applausi dell’Adriatico con un tuffo a deviare un insidioso colpo di testa di McGiven.

Nella ripresa c’è spazio per Osvaldo che rileva Cassano, due minuti dopo, aver realizzato il raddoppio con un preciso diagonale da fuori area. La gara si chiude qui con gli azzurri che amministrano il pallone e con l’Irlanda che ha una sola occasione al 22′ con il neo entrato Feeney su errore di Chiellini ma la sua mira è sbagliata. Al 28′ ci prova dalla distanza Montolivo, ma Taylor si distende deviando in angolo e un minuto dopo la frittata irlandese con Balzaretti che in area piccola si vede deviare la conclusione da Mc Auley con il portiere che rimane sorpreso dalla traiettoria. Da registrare al 31′ grandi applausi per l’ingresso in campo dell’abruzzese Morgan De Sanctis a sostituire il capitano Buffon.

TABELLINO:

Italia-Irlanda del Nord 3-0

ITALIA (4-3-1-2): Buffon (31′ st De Sanctis), Cassani, Barzagli, Chiellini, Balzaretti, De Rossi, Pirlo, Aquilani (23′ st Nocerino), Montolivo, Cassano (10′ st Osvaldo), Giovinco. A disp. Maggio, Astori, Cigarini, Rossi). All. Prandelli.

IRLANDA DEL NORD (4-5-1): Taylor, Hodson, Mc Auley, Baird, McGivern, Little, C. Evans, Davis, Nordwood (28′ st McLaughlin), Gorman (31′ st McGinn), Healy (20′ st Feeney). A disp. Mannus, McCourt. All. Worthington.

Arbitro: Lahoz (Spagna).

Reti: 21′ pt Cassano; 8′ st Cassano, 29′ st McAuley (autorete)

Angoli: 6-2 per l’Italia

Spettatori: 21mila

CLASSIFICA DEL GRUPPO C (QUALIFICAZIONI A EURO 2012)

1. Italia 26 – Qualificata
2. Estonia 16 – Ai playoff
3. Serbia 15
4. Slovenia 14
5. Irlanda del Nord 9
6. Isole Far Oer 4

[Foto di Massimo Giuliano per gentile concessione]

La notte di Pescara si tinge di Azzurro … ultima modifica: 2011-10-12T18:24:05+00:00 da Direttore