Il Ciattè d’oro rispetta il lutto per Messina. Mascia: “Pescara si è subito stretta ai fratelli messinesi”

Pescara unita al cordoglio per Messina rinvia la manifestazione a sabato 17 ottobre

PESCARA – Anche quest’anno era in programma nella città di Pescara il Ciattè d’oro, una procedura per il riconoscimento di una Civica Benemerenza che viene attribuita ai cittadini pescaresi che si sono distinti per attività professionali, sociali e culturali a beneficio della città.

L’amministrazione pescarese che ci tiene a valorizzare i propri cittadini meritevoli svolge la premiazione  ogni anno  il 10 ottobre in occasione della festa del patrono San Cetteo; durante la cerimonia viene anche assegnato il Delfino d’Oro, destinato invece alle personalità che, pur non essendo di origine pescarese, hanno operato a favore del progresso sociale, economico e culturale della città.

RISPETTO PER IL LUTTO NAZIONALE – Purtroppo quest’anno la manifestazione non sarà celebrata nella data consueta, ma sarà posticipata a sabato 17 ottobre per rispetto del lutto nazionale indetto dallo Stato italiano per le vittime dell’alluvione a Messina come ha ufficializzato lo stesso sindaco Albore Mascia:

Il grave lutto che ha colpito la città di Messina e l’Italia intera non poteva lasciare indifferente una città e una regione, Pescara e l’Abruzzo, che ancora hanno ben chiare le tracce indelebili di un dramma che appena sei mesi fa ha strappato alla vita oltre 300 giovani vite e ha devastato terre, borghi e luoghi identitari. Per tale ragione l’amministrazione comunale di Pescara ha deciso di annullare le celebrazioni previste per sabato prossimo, 10 ottobre, con la consegna dei Ciattè d’Oro e del Delfino d’Oro a personalità di spicco, in segno di lutto nazionale per i funerali di Stato delle vittime dell’alluvione. Le stesse celebrazioni si svolgeranno sabato 17 ottobre.


Il Primo Cittadino pescarese  ha poi continuato spiegando che:

Sabato avremmo voluto festeggiare quelle personalità individuate dal Comitato dei Saggi che, attraverso la propria infaticabile opera, hanno reso o rendono ancora onore alla nostra città.Personalità che si sono distinte per l’impegno quotidiano sul territorio. Il cerimoniale era già stato messo a punto e avevamo ricevuto l’adesione entusiasta di tutte le Autorità. Nel frattempo però si è verificata la tragedia di Messina che ci ha fatto ripiombare nello stesso dolore provato appena sei mesi fa: decine di vite umane, giovani, bambini, mamme e padri di famiglia, strappati alla vita in pochi minuti, a Messina da un fiume di acqua e fango, in Abruzzo, a L’Aquila, da un devastante terremoto. Pescara si è subito stretta ai fratelli messinesi, uniti dallo stesso cordoglio, dalla stessa ferita che ci ha toccati nel profondo.

Sabato sarà dunque una giornata di lutto nazionale alla quale l’amministrazione comunale aderirà con il proprio rispettoso silenzio istituzionale. Un silenzio dovuto che ci ha spinti a cancellare la pur sobria manifestazione per la consegna dei Ciattè d’Oro e del Delfino d’Oro, che abbiamo già rifissato per sabato prossimo, 17 ottobre, sempre presso la Sala consiliare.

Il Ciattè d’oro rispetta il lutto per Messina. Mascia: “Pescara si è subito stretta ai fratelli messinesi” ultima modifica: 2009-10-09T14:15:33+00:00 da Annarita Ferri