Aprile, 2019

11apr18:0023:59Al Teatro Fenaroli di Lanciano in scena É questa la vita che sognavo da bambino?

è questa la vita che sognavo da bambino lanciano

Quando

(Giovedì) 18:00 - 23:59

Dove

Teatro Comunale Fedele Fenaroli

Strada de' Frentani, 6, 66034 Lanciano CH teatrofenaroli.it 0872 717148

Informazioni sull'evento

Giovedì 11 aprile doppio appuntamento (alle 18 e alle 21) al Teatro Fenaroli di Lanciano con É questa la vita che sognavo da  bambino?

Luca Argentero racconta in un monologo le storie di grandi personaggi che hanno inciso profondamente nella società, nella storia e nella loro disciplina. Raccontati sia dal punto di vista umano che sociale, con una particolare attenzione al racconto dei tempi in cui hanno vissuto. Luisin Malabrocca, Walter Bonatti e Alberto Tomba, tre sportivi italiani che hanno fatto sognare, tifare, ridere e commuovere più di una generazione.

Luisin Malabrocca è stato “l’inventore” della Maglia Nera, il ciclista che nel primo Giro d’Italia dopo la guerra si accorse che arrivare ultimo faceva simpatia alla gente, in lui le persone riconoscevano l’anti-eroe che è nel cuore di ogni italiano. Walter Bonatti, l’alpinista che dopo aver superato incredibili sfide con la roccia, il clima e la montagna, scoprì a sue spese che la minaccia più grande per l’uomo è l’uomo stesso. Alberto Tomba, il campione olimpico che ha fermato il Festival di San Remo con le sue vittorie, che con la sua leggerezza nella vita e aggressività sulla pista è arrivato a essere conosciuto in tutto il mondo come “Tomba la bomba”. Tre storie completamente diverse l’una dall’altra, tre personaggi accomunati da una sola caratteristica, essere diventati, ognuno a modo proprio, degli eroi.

Edoardo Leo torna a dirigere, questa volta a teatro, l’attore Luca Argentero: l’attore torinese era stato infatti il protagonista del film “Noi e la Giulia” (2015) al fianco di Claudio Amendola, Stefano Fresi e Anna Foglietta per la regia di Leo. Anche l’autore delle musiche, il compositore Davide Cavuti, ha già collaborato in passato con Luca Argentero: nel film “Il grande sogno” (2009) di Michele Placido, Luca Argentero era coprotagonista insieme a Riccardo Scamarcio e Jasmine Trinca con Davide Cavuti al debutto come compositore cinematografico e successivamente l’attore Argentero ha interpretato il testo “Il mio grido” scritto da Cavuti, e racchiuso nel suo disco “Vitae” pubblicato nel 2016.