Cus Chieti-Termocarispe La Spezia 64-61: che colpo!

Battuta la capolista nel recupero del match saltato per neve

CHIETI – Il Cus Chieti batte la capolista Termocarispe nel recupero della quinta giornata di ritorno della partita saltata per neve. Quattro frazioni tiratissime, giocate punto a punto: grande equilibrio in campo, continui capovolgimenti di fronte, lotta sotto i canestri, un’ottima percentuale dalla linea dei tre punti da entrambe le parti per il miglior match visto quest’anno al Palazzetto di Colle dell’Ara.

Alla fine ha prevalso il carattere e la voglia di vincere a tutti i costi delle ragazze di Coach Caboni, apparse determinate come non mai a fare risultato. 64-61 il punteggio per una vittoria al cardiopalma.

Trascinate da una Elisa Silva devastante (22 punti) e una Diodati in grande spolvero (piglio da leader, assist a ripetizione alle compagne e 4/5 da tre punti con 16 punti finali), le neroverdi hanno giocato alla perfezione, riuscendo a domare le quotate avversarie e portando a casa un importante successo che fa morale e smuove ulteriormente la classifica. Ora sono a soli due punti dalla coppia di testa Termocarispe e Passalacqua Spedizioni Ragusa.

Apre il match dopo 10?? Costa con un canestro da due. Prima Tognalini, su preciso assist di Silva, e poi Gatti su un’ottima palla di de Luca portano il Cus sul 4-2. Da ora in avanti sarà un continuo rincorrersi. A 4’30?? Costa firma l’8-8. Parte poi la saga da tre punti: prima Templari (9-11), poi Silva e Tognalini (15-11 a 1?50??) ed infine Scopigno (15-14), grande spettacolo in campo. Chiudono il tempo Silva con 2/2 ai liberi e Soli per il 17-18.

Anche la seconda frazione è molto bella: ottime giocate da entrambe le parti, una vera battaglia. Silva è in palla, ben coadiuvata da De Luca e Tognalini. Ma la Termocarispe non concede nulla, lotta e segna punto dopo punto. A 5?10?? il 25-26 è firmato da Glaser. Diodati però con 1/2 dalla lunetta fa 26-26. A 1?10?? è Zanella a firmare l’ennesimo pareggio della partita (30-30), poco dopo Diodati infila da tre e Sarti mette dentro a 40??dalla sirena il canestro del 33-32 con cui si va al riposo lungo. Fino a quel momento grandi mattatrici Silva per il Cus e Glaser per la Termocarispe, rispettivamente 13 e 10 punti.

Al rientro in campo la musica non cambia: assoluto equilibrio senza che il punteggio si schiodi più di tanto (alla fine si registrerà un vantaggio massimo fra le due squadre di soli tre punti). A 8? un’incontenibile Silva mette dentro da due per il 37-34, ma prima Sarti da due e poi Templari da tre ribaltano ancora il punteggio (a 7?20?? 37-39). È ancora Silva a firmare il pari (39-39 a 5?50??). A 4?42? si lotta sotto canestro: Gatti prima sbaglia, poi conquista rimbalzo e subisce fallo: 2/2 ai liberi e ancora parità 41-41. La doppia magia di Silva e Diodati da tre in poco più di un minuto (47-43) è bilanciata da Sarti (da due) e Scopigno (bomba dalla distanza) per un nuovo capovolgimento (47-48) a 1?30??. Costa ruba un pallone a metà campo e chiude il tempo sul 47-50 per le spezzine.

L’ultima frazione ogni pallone diventa incandescente, il ritmo sale ancora ed è Diodati che si erge a grande protagonista del match segnando a ripetizione da tre e prendendo per mano le compagne con autorità: prima griffa una spettacolare tripla a 3?40??, poi, dopo due punti di Gatti, colpisce ancora da tre a 2?18??(59-57 in quel momento). A 1?30??Templari infila il tiro del 59-59 , ma di nuovo Gatti si fa trovare pronta per il 61-59. Le liguri mostrano allora il carattere da grande squadra e firmano il 61-61 con Costa. Diodati subisce fallo e va in lunetta: 1/2 e 62-61 a 30?? dal temine. Ancora lei a soli 6??dalla sirena costringe ad un altro fallo Costa e mette dentro entrambi i liberi: è il 64-61 liberatorio.

Si festeggia in mezzo al campo un successo importantissimo in vista della trasferta di domani a Firenze: bisognerà ora non sottovalutare un impegno sulla carta facile, ma pur sempre insidioso.

IMPRESSIONI POST PARTITA:

ELISA SILVA: “Sono felice di essere riuscita a mettere la mia firma sulla partita, sapevamo che contro la capolista sarebbe stata una gara difficile, giocata in mezzo alla settimana e quindi non preparata al meglio. Dovevamo fare una grande prestazione di squadra e così è stato. Ora si va a Firenze, non dovrebbe essere una partita troppo impegnativa, ma dobbiamo rimanere concentrate. Contiamo di fare almeno 2 o 4 punti prima della fine della Regular Season, poi si vedrà per il piazzamento finale, tutto è possibile”

La Play VIOLA DIODATI: “È arrivata una vittoria molto importante per la squadra. Sono contenta per la mia prestazione. Mi sono allenata bene al tiro e in partita ho avuto buoni risultati. Spero continui così anche in futuro. Aver centrato questo successo contro la capolista ci dà più tranquillità in vista di partite difficili”.

Coach CABONI: “Immagino che sia stata una partita bellissima da vedere per il pubblico, l’oscillazione del punteggio era minima, sempre vantaggi molto ristretti. Abbiamo messo in campo una gran voglia di vincere con una forza mentale strepitosa, lo avevo espressamente chiesto alle ragazze. Mi hanno ripagato in tutto, non hanno mai fatto un passo indietro neanche nei momenti di difficoltà, dopo qualche momento di ingenuità che loro (La Spezia) raramente perdonano. Sono state brave, fredde e lucide fino alla fine. Abbiamo centrato un risultato veramente importantissimo. Diodati, tanto in regia, dando sicurezza alle compagne, quanto in fase realizzativa, ha fatto una partita da giocatrice super con tutti canestri determinanti. Alla fine non ha sbagliato niente. Son contento per lei, ma come per tutte le ragazze. Ad esempio Zanella quando entra fa sempre cose importanti. Oggi tutto è andato benissimo ed è stata la risultante di quello che sogno di vedere ogni domenica. Adesso godiamoci questa vittoria senza però abbassare la concentrazione”.

TABELLINO:

Cus Chieti – Termocarispe La Spezia 64 – 61 (17-18, 33-32, 47-50)

Cus Chieti: Marino M. NE , De Luca C. 2 , Diodati V. 16 , Iannucci F. NE , Zanella M. 2 , Tognalini F. 8 , Olheim J. 4 , Silva E. 22 , Gatti V. 10 , David N. , All. Caboni Giuseppe

Termocarispe La Spezia: Piastri M. NE , Templari E. 12 , Scopigno A. 8 , Costa V. 8 , Russo C. NE , De Pretto V. , Bonafede M. 4 , Glaser P. 12 , Soli A. 11 , Sarti R. 6 , All. Scanzani Maurizio

Arbitri: Giampaolo Marota, Marco Pierantozzi

Note: Cus Chieti tiri liberi 9/14 (64,3%), Termocarispe La Spezia tiri liberi 5/5 (100%).

Cus Chieti-Termocarispe La Spezia 64-61: che colpo! ultima modifica: 2012-03-30T12:10:43+00:00 da Piero Vittoria