Città S. Angelo, eventi calamitosi del 4 e 5 Marzo 2015: segnalazione danni

I modelli per l’autocertificazione dovranno essere consegnati al Comune entro e non oltre il 19 marzo prossimo

CITTA’ SANT’ANGELO (PE) – Sono stati pubblicati sul sito istituzionale del comune di Città Sant’Angelo, i file con l’avviso pubblico che dà il via alla ricognizione del patrimonio privato e delle attività economiche e produttive che hanno subito danni a causa degli eventi calamitosi dei giorni 4 e 5 marzo 2015 al fine di ricevere un eventuale rimborso economico.

In particolare, tutti coloro che, a seguito delle avversità atmosferiche di che trattasi, hanno subito danni al patrimonio privato e alle attività economiche e produttive e hanno interesse a ottenere un eventuale contributo a titolo di risarcimento totale o parziale, dovranno presentare apposita autocertificazione inerente la stima dei danni subiti, utilizzando tassativamente il modello denominato “scheda B – ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato” ovvero il modello denominato “scheda C – ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive” allegati all’avviso pubblico del Comune di Città Sant’Angelo.

L’avviso e i relativi modelli sono scaricabili sul sito dell’ente o possono essere ritirati all’URP, l’Ufficio relazioni con il pubblico, al piano terra del municipio (per informazioni tel. 085 9696217 o 085 9696266)

I modelli dovranno essere compilati e consegnati all’Ufficio protocollo del Comune di Città Sant’Angelo entro e non oltre le ore 14 del 19 marzo 2015.La ricognizione dei danni posta in essere con il presente Avviso, ai sensi dell’art.5, comma 2, lett. d) della Legge n.225 del 1992 e s.m.i., non costituisce riconoscimento automatico di eventuali contributi a carico della finanza pubblica per il ristoro dei danni subiti.

Città S. Angelo, eventi calamitosi del 4 e 5 Marzo 2015: segnalazione danni ultima modifica: 2015-03-14T01:38:07+00:00 da Redazione