Chieti, vive ‘Un minuto da detenuto’

Progetto dell’associazione di volontariato Voci di dentro Onlus che verrà realizzato in  piazza G.B Vico a Chieti dal 20 al 25 novembre e a Palazzo D’Avalos a Vasto dal 26 al 28 novembre

CHIETI – Saranno presenti il presidente della Provincia di Chieti Enrico Di Giuseppantonio, i Sindaci di Chieti e Vasto Umberto Di Primio e Luciano Lapenna; i Direttori delle Case circondariali di Chieti e Vasto Giuseppina Ruggero e Carlo Brunetti; i Presidenti degli Ordini degli Avvocati di Chieti e Vasto Pierluigi Tenaglia e Nicola Artese alla conferenza stampa programmata per mercoledì 10 novembre alle ore 11.30 presso la Provincia di Chieti per presentare il progetto Un Minuto da Detenuto.

In  piazza G.B Vico a Chieti dal 20 al 25 novembre e a Palazzo D’Avalos a Vasto dal 26 al 28 novembre infatti, sarà collocata una fedele riproduzione di una cella.

L’obiettivo è quello di mostrare e far “vivere” la realtà delle carceri italiane affollate da quasi 70 mila persone. Per far riflettere su una istituzione che teniamo ai margini della società, come un male da esorcizzare o da nascondere, dimenticando che le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato come stabilito dall’ art. 27 della Costituzione.

Iniziativa dell’Associazione di Volontariato Voci di dentro Onlus con il patrocinio della Provincia di Chieti, del Comune di Chieti, del Comune di Vasto, dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati di Chieti e Vasto, del Centro Polivalente immigrati della Provincia di Chieti.

Chieti, vive ‘Un minuto da detenuto’ ultima modifica: 2010-11-09T00:00:42+00:00 da Annarita Ferri