Braccio amputato per un dipendente Ecolan, trasferito all’ospedale Torrette di Ancona

LANCIANO – Un braccio amputato, con conseguente trasporto immediato all’ospedale Torrette di Ancona per un intervento di microchirurgia specifica, per un dipendente della Ecolan di Lanciano – Ente gestore per i rifiuti nell’area Frentana – che, addetto alla sicurezza, è rimasto ferito in modo grave mentre era intento a pulire il nastro trasportatore della piattaforma ecologica.

L’incidente sul lavoro è avvenuto nella sede di Cerratina, in Val di Sangro, sul territorio di Lanciano. L’uomo, un 40enne del Chietino, è stato soccorso dal 118 che ha provveduto allo stesso tempo a recuperare l’arto. Sull’incidente sono in corso indagini dei Carabinieri di Lanciano, Asl, Ispettorato del Lavoro.

Attraverso gli investigatori si sarebbe appreso che la dirigenza dell’Ecolan avrebbe fatto sapere che il dipendente, pur molto esperto, per poter pulire meglio il nastro, avrebbe momentaneamente disattivato il sistema di sicurezza.

Braccio amputato per un dipendente Ecolan, trasferito all’ospedale Torrette di Ancona ultima modifica: 2018-05-20T22:39:20+00:00 da Redazione