Al Teatro D’Annunzio, questa sera, “Havana de Hoy”

Lo spettaolo straordinario è presentato dal gruppo Ballet de Cuba formato da ballerini  e musicisti talentuosi e versatili

PESCARA – Il Teatro – Monumento “Gabriele D’Annunzio”  ospiterà questa sera aller 21.15  uno straordinario spettacolo, “Havana de Hoy”, con musiche dal vivo dell’ Orchestra di Raul Salvador Herrera Graña, leggendario gruppo della Havana fondato nel 1968 da artisti appassionati di musica tradizionale cubana. A presentarlo sarà il Ballet de Cuba, composto da 12 ballerini e 10 musicisti di insolito talento ed eccezionale versatilità, provenienti dalla “Escuela Nacional de Arte de la Habana”, dal “Conjunto Folklorico Nacional” e dalla “Escuela de Danza Nacional de la Habana”.  Le coreografie saranno di  Serrano Garcìa Disley e la direzione musicale di  Herrera Grana Raùl Salvador.

In equilibrio fra tradizione e tendenza, lo spettacolo interpreta i temi tradizionali della canciòn e del baile cubano con il linguaggio contemporaneo, partendo dalla nascita della musica cubana e dalla fusione dei concitati ritmi d’origine africana con il folclore cubano più autentico originario dell’entroterra, espresso nella Caringa, Papalote e il Zapateo.

Di scena, musiche e danze popolarissime cubane conosciute in tutto il mondo, la gioiosa compostezza del son, la malinconia struggente del bolero, la verve sfacciata del mambo, la frizzante allegria del cha cha cha, sino al ritmo più autentico della salsa cubana.

Sensuale e divertente, solare e coinvolgente, lo spettacolo del Ballet de Cuba seduce il pubblico trascinandolo nel cuore della cultura cubana in un crescendo di successi musicali e virtuose soluzioni coreografiche teatrali.

I cuori battono al ritmo della clave, trasportati da note irresistibili, sedotti dalla melodia delle voci, incantati dall’esplosione di luci e colori, estasiati dalla passione che si sprigiona sul palco.

Musica, danza e canto mantengono la spontaneità e l’energia di un incontro nato in una qualsiasi piazza assolata di Cuba, vitalità contagiosa di un patrimonio culturale unico al mondo.

Al Teatro D’Annunzio, questa sera, “Havana de Hoy” ultima modifica: 2010-08-09T10:31:41+00:00 da Donatella Di Biase