A Pianella la “Bandiera Verde Agricoltura 2010”

Il riconoscimento conferito anche all’azienda Pietrantica di Caramanico Terme e all’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ad Assergi (Aq).

PIANELLA(PE) – Pianella ha ricevuto la ‘Bandiera Verde Agricoltura 2010’, un riconoscimento rivolto agli Enti che si sono particolarmente distinti nelle politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio, nell’uso razionale del suolo e nella valorizzazione dei prodotti tipici del territorio.
Un premio che era stato conferito alla città già nel 2005 e che quest’anno incorona Pianella come unica località abruzzese ad essersi distinta per la qualità e il rispetto dell’ambiente naturale.

Ha comunicato questa  notizia il sindaco di Pianella Giorgio D’Ambrosio al termine della cerimonia di consegna della ‘Bandiera Verde Agricoltura 2010’ che si è svolta l’11 novembre in Campidoglio a Roma.

Ha detto il sindaco:

la  storia, le azioni, i piani d’investimento per le imprese tesi alla salvaguardia e alla valorizzazione dell’ambiente e delle tipicità agricole locali : sono i requisiti essenziali che hanno consentito a Pianella di ricevere l’ambita ‘Bandiera Verde Agricoltura 2010’. Un riconoscimento che ci riempie di orgoglio, ottenuto grazie all’impegno dei produttori locali che hanno puntato fortemente sulla promozione dei prodotti tipici.
Un impegno condiviso anche dall’amministrazione comunale, che da sempre annovera tra le sue priorità il recupero delle prelibatezze enogastronomiche locali attraverso progetti che favoriscono una migliore conoscenza del mondo agricolo, della tutela dell’ambiente, della storia e dell’economia rurale.

Oltre a Pianella,in Abruzzo, è stato conferita la BandieraVerde anche all’azienda Pietrantica di Caramanico Terme e all ’ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ad Assergi (Aq).

Venti le  eccellenze premiate, tra Comuni, enti, parchi, scuole e aziende agricole che sono stati insigniti a Roma della ‘Bandiera Verde Agricoltura 2010?, evento promosso da otto anni dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori per far conoscere il tesoro nascosto dell’Italia rurale; un patrimonio fatto di qualità, tipicità e innovazione e non solo di produzioni a denominazioni d’origine (Dop, Igp e Stg).

Dal 2003 ad oggi “Bandiera Verde” sventola in 152 punti virtuosi, ma i meritevoli, secondo la Cia, sono oltre 20 mila. La nuova tendenza, che emerge dal profilo dei premiati, è quella di saper sfruttare anche l’indotto generato da un’agricoltura funzionale  perun nuovo modello di turismo.

A Pianella la “Bandiera Verde Agricoltura 2010” ultima modifica: 2010-11-15T12:42:07+00:00 da Donatella Di Biase