A Malta protagonista l’artigianato artistico abruzzese

a Malta l’artigianato artistico abruzzeseDieci aziende saranno presenti dal 12 febbraio fino al 20 a La Valletta

PESCARA – L’artigianato artistico abruzzese sarà presente dal 12 febbraio a Malta con la ragionevole speranza di mettere radici nell’isola mediterranea. Dieci aziende del settore, rappresentative dell’arte orafa, della ceramica, del ferro battuto, della lavorazione del vetro e del legno saranno infatti protagoniste, nell’isola del Mediterraneo fino al 20 febbraio prossimo, di una iniziativa voluta per presentare i propri prodotti e avviare rapporti commerciali con i partner maltesi.

La missione è stata presentata la scorsa settimana a Pescara nel corso di una conferenza stampa tenuta nella sede di “Area Artigianato Artistico”, in via delle Caserme. Gli organizzatori ne hanno sottolineato i numerosi aspetti originali, come ha illustrato il direttore artistico della missione nell’isola mediterranea, Elisabetta Di Bucchianico:

artigianato artistico abruzzese«Si tratterà di un abbraccio ideale tra le piccole imprese dell’artigianato artistico abruzzesi e i colleghi maltesi. Oggetti e persone si contamineranno in uno spazio prestigioso, ricavato all’interno dell’Istituto di cultura italiana a Malta, che con la nostra ambasciata ha offerto un importante contributo per la riuscita della manifestazione».

Ai problemi delle piccole imprese abruzzesi ha invece dedicato l’intervento di apertura il presidente regionale della Cna Abruzzo, Italo Lupo, che ha contribuito a organizzare l’iniziativa alla Valletta, insieme al Polo di Innovazione “Art Italia”, che l’ha finanziata:

In mostra a Malta l’artigianato artistico abruzzese«Ormai i problemi provocati dalla crisi del mercato interno obbligano le piccole imprese, comprese quelle dell’artigianato artistico e tradizionale, che da sempre rappresentano una punta d’eccellenza delle nostre produzioni, a cercare sbocchi al di fuori dei confini nazionali. Così, grazie al sostegno del Polo “Art Italia”,e cofinanziata con Fondi POR FESR 2007-2013″, ma per il resto senza contare sul sostegno di altre strutture pubbliche, è stata resa possibile questa missione».

A Malta, la Cna si dedicherà allo sviluppo di relazioni con le associazioni omologhe: è infatti prevista la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con General Retailers and Traders Unione, con l’obiettivo di condividere sugli scenari continentali strategie e iniziative. Dieci le aziende che sbarcheranno a Malta a metà febbraio. Quattro sono espressione dell’arte orafa (Italo Lupo, Francesco Rubini, Antonio De Fabritiis e Mauro Pacella), due della ceramica (Giuseppe Liberati e Arago Design), una della lavorazione della pietra (Luigi D’Alimonte), una del ferro battuto (Georg Reinking), una del vetro (Alessia Fatone) e una dell’intaglio (Walter Zuccarini).

A Malta protagonista l’artigianato artistico abruzzese ultima modifica: 2015-02-09T12:21:23+00:00 da Redazione