Valori con Mogol negli USA per promuovere la musica italiana

Valori Sereni Mogol

Domani in programma il concerto al Berklee College (Boston) durante la rassegna “Vivere all’italiana”

USA – Il paroliere della musica contemporanea Giulio Rapetti, in arte Mogol, è stato scelto per promuovere la cultura italiana negli Stati Uniti. Ad accompagnarlo nel suo viaggio tra il Massachusetts e Boston, alle università di Harvard a Cambridge e al Berklee college di Boston, è Angelo Valori, musicista, compositore e docente al conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara nonché presidente dell’Ente Manifestazioni Pescaresi.

Il maestro Valori, con il quale Mogol ha già collaborato lo scorso autunno nell’ambito di un fortunato progetto di song writing con gli studenti del conservatorio pescarese, curerà anche gli arrangiamenti del concerto “Mogol Meets Berklee” presentato dal dipartimento di Scrittura e Produzione Contemporanea guidato dal Maestro Andrea Pejrolo, in programma giovedì 4 ottobre.

Mogol è stato invitato dal consolato generale d’Italia a Boston per partecipare come ospite d’onore alla rassegna “Vivere all’Italiana”, in programma in questa prima settimana di ottobre. L’autore di alcuni dei brani più significativi della canzone italiana, dai successi di Lucio Battisti alle collaborazioni con Riccardo Cocciante, Mango, Gianni Bella, Mario Lavezzi, Tony Renis, ha ricevuto il 1° ottobre un riconoscimento speciale per il suo “contributo straordinario alla musica e alla lingua italiana” dal maestro Stefano Marchese, in occasione della cerimonia inaugurale del mese dedicato alla tradizione culturale italiana presso la Camera dei Rappresentanti del Parlamento del Massachusetts.

Il 2 ottobre Mogol ha tenuto una lezione-intervista a studenti e professori del dipartimento di Lingue e Letterature Romanze della Harvard University di Cambridge, guidato dalla docente Elvira Di Fabio. Gli appuntamenti negli Usa di Mogol e Valori proseguono oggi e domani con la presentazione del libro “Mogol: Il mio mestiere è vivere la vita” a Eataly Boston, nel centro della città nordamericana, dove firmerà anche le copie della sua autobiografia. Domani, giovedì 4 ottobre, in programma la visita alla scuola pubblica Eliot K-8 Innovation School, situata nel cuore del quartiere italiano del North End.

In programma anche un incontro con gli studenti del Berklee College e un’intervista serale all’interno della David Friend Recital Hall a partire dalle ore 19. Il concerto dedicato al maestro “Mogol Meets Berklee” sarà presentato dal dipartimento di Scrittura e Produzione Contemporanea guidato dal maestro Andrea Pejrolo. La parte musicale della serata sarà eseguita dal gruppo Scanzonati, con arrangiamenti a cura di Pejrolo, Angelo Valori e Stefano Marchese.

“Sono davvero entusiasta di poter ospitare un rappresentante così importante del panorama culturale italiano durante il mio primo mese a Boston – ha fatto sapere il console generale d’Italia a Boston, Federica Sereni – Mogol è un autore eccezionale e rappresenta una pietra miliare nella musica contemporanea italiana”.

Valori con Mogol negli USA per promuovere la musica italiana ultima modifica: 2018-10-03T11:02:36+00:00 da Redazione