Pescara, Lilt: al via oggi la Campagna del ‘Nastro Rosa 2018’

conferenza nastro rosa

Aperte le  prenotazioni per aderire alla Campagna del ‘Nastro Rosa 2018’ per la prevenzione del tumore al seno. Fino al 9 ottobre le donne under-50 potranno richiedere alla Lilt lo screening gratuito

PESCARA – Oggi,3 ottobre 2018, prende ufficialmente il via, a Pescara, la Campagna del ‘Nastro Rosa 2018’ per la prevenzione del tumore al seno che ha già visto illuminare di rosa, per tutto il mese di ottobre, due strutture simbolo della città, la Torre civica e il Ponte Flaiano.Fno al prossimo 9 ottobre le donne under-50 potranno rivolgersi alla Lilt per poter partecipare allo screening gratuito ed effettuare una visita specialistica al seno negli ambulatori di via Rubicone 15 a Pescara o negli ambulatori di Tocco da Casauria

Il Presidente della Lilt – Lega Italiana Lotta contro i Tumori – Sezione di Pescara, il professor Marco Lombardo, Coordinatore della Lilt Abruzzo, nel corso della conferenza stampa convocata ieri,ha ufficializzato l’apertura della Campagna della Lilt Nazionale del ‘Nastro Rosa 2018’ che vede testimonial Federica Panicucci e Filippa Lagerback. Presenti anche l’assessore comunale alle Politiche sociali Antonella Allegrino, il sindaco di Tocco Riziero Zaccagnini, il responsabile della Lilt di Tocco Nico Di Florio, il consigliere comunale Piernicola Teodoro, il Direttivo della Lilt con Milena Grosoli, Carla D’Angelo e Paolo Lucente, e i volontari della Lilt.

“Il tumore è un problema vasto: ancora oggi si ammalano 52mila donne ogni anno – ha detto il Presidente Lombardo fornendo i numeri -, ovvero una donna ogni 8 si ammala di cancro al seno, quindi la malattia continua ad avere una portata rilevante. La Lilt fa prevenzione primaria, secondaria e terziaria, ma soprattutto lavora nel corso dell’anno per evidenziare i fattori di rischio che possono incidere sull’insorgenza della malattia, come una sana alimentazione, l’abolizione del fumo, il monitoraggio di terapie con estrogeni e antiestrogeni e gli stili di vita. Poi ci sono fattori che possono ridurre e finanche eliminare i rischi; infine ci sono i rischi genetici da valutare nelle varie famiglie con conoscenza diretta e in questo caso il problema va affrontato nelle singole famiglie se ci sono casi ripetuti tra parenti stretti e vanno studiate eventuali predisposizioni alla malattia.

Questa è la prevenzione primaria; poi c’è la prevenzione secondaria ovvero effettuare controlli periodici per scovare l’eventuale malattia quando il tumore è ancora molto piccolo, attraverso visite, ecografie, mammografie e altri esami più accurati, come la Tomosintesi – Tac e la Risonanza magnetica. Oggi siamo a un punto di svolta – ha spiegato il Presidente Lombardo –: a livello nazionale si è vista una netta riduzione della mortalità per cancro alla mammella, che è una malattia sempre più guaribile, sino all’85 per cento dei casi, con uno zoccolo duro del 15 per cento che può essere abbattuto se aumenta la fase di coscienza sulla prevenzione e se aumentano gli screening nelle fasce più giovani, perché gli ultimi dati ci dicono che purtroppo c’è un aumento dell’incidenza della malattia proprio tra le donne della fascia di età compresa tra i 30 e i 50 anni, la fascia non protetta dagli screening nazionali della Asl. Ed è allora su questa fascia anagrafica che la Lilt punterà di più nel 2018 per ridurre i rischi di incidenza della malattia.

La Lilt a livello regionale e provinciale si è collegata con l’Azienda sanitaria Asl e abbiamo preso accordi stringenti per non sovrapporci nell’attività di prevenzione, ovvero la Asl di Pescara farà le sue indagini gratuite sulle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni e, per aderire allo screening della Asl di Pescara, basterà chiamare il numero 085.4253939 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica screeningoncologici@ausl.pe.it e la responsabile del servizio è la dottoressa Minna. La Lilt di Pescara nel ‘Nastro Rosa 2018’ opererà sulle donne con meno di 50 anni che da domani e sino al prossimo 9 ottobre potranno prenotare la propria visita gratuita chiamando i numeri 328.0235511 oppure 338.5885788, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, tutti i giorni, tranne i festivi.

Quest’anno poi – ha proseguito il Presidente Lombardo – effettueremo visite anche negli ambulatori aperti nell’ex ospedale di Tocco da Casauria dove avremo i nostri medici che opereranno in tre turni da definire. Le prenotazioni saranno raccolte agli stessi numeri di telefono e le visite cominceranno dopo l’11 ottobre. Nel corso dello screening, la Lilt garantirà una visita di informazione-formazione della donna e un consulto clinico-medico-senologico. Se il medico lo riterrà necessario quale ulteriore strumento di supporto diagnostico, disporrà l’esecuzione dell’ecografia che, ugualmente, potrà essere eseguita nei nostri ambulatori di via Rubicone, a Pescara. Per poter partecipare allo screening, viene richiesta solo la tessera di iscrizione alla Lilt, 10 euro in tutto, che dà però diritto ai pazienti di partecipare a tutte le campagne di prevenzione promosse nel corso dell’anno.

L’unica eccezione del 2018 l’abbiamo disposta per la delegazione di Tocco dove siamo presenti per il primo anno e dove le visite saranno garantite anche alla popolazione che non è iscritta alla Lilt. Lo scorso anno, la Campagna del ‘Nastro Rosa’ ci ha permesso di eseguire più di 300 visite, con svariati casi di diagnosi precoce di formazioni neoplastiche. Purtroppo c’è un incremento annuo dell’incidenza del tumore al seno pari al 15 per cento, pur aumentando la percentuale di sopravvivenza, e un incremento del 30 per cento nella popolazione più giovane, under-50”.

“L’amministrazione comunale ringrazia la Lilt nazionale e provinciale e regionale perché fornisce un supporto molto corposo nell’attività di prevenzione, soprattutto il terzo settore ha sempre più la funzione di affiancare le Istituzioni e il Servizio pubblico e la Lilt lo fa in modo puntuale – ha detto l’assessore Allegrino -. È fondamentale l’attività svolta nella prevenzione primaria, secondaria e terziaria, ma anche nella sensibilizzazione del territorio sugli stili di vita e sulle abitudini che possono incidere sull’insorgenza della malattia. E in tal senso è altrettanto fondamentale l’attività dei volontari”.

“L’apertura della delegazione di Tocco sta cominciando a dare i propri frutti – ha detto il sindaco Zaccagnini -: la prevenzione sta cominciando a prendere piede con una modalità positiva di approccio alla malattia insorgente. Il Comune di Tocco darà un contributo promozionale alla Campagna del ‘Nastro Rosa’ e lo faremo con un’azione simbolica: anche a Tocco illumineremo di rosa, a partire dal prossimo fine settimana, il Castello Ducale del Paese per ricordare a tutta la popolazione di partecipare alla Campagna contro il tumore al seno”.

Intanto la Fiab di Pescara ha annunciato, nel corso della conferenza stampa, la volontà di organizzare per il 16 ottobre una ‘pedalata rosa’ che, partendo dal Comune attraversi il Ponte Flaiano, quindi i due monumenti illuminati di rosa, per finire nella sede Lilt di via Rubicone.

Pescara, Lilt: al via oggi la Campagna del ‘Nastro Rosa 2018’ ultima modifica: 2018-10-03T09:50:54+00:00 da Redazione