Treglio, presentata la 20ma edizione di Borgo Rurale: le novità

borgo rurale

Ieri mattina  è stato presentato l’evento dedicato al vino novello, castagne e olio in programma questo weekend: i numeri e le novità 

TREGLIO (CH) – Conto alla rovescia per uno degli eventi enogastronomici più attesi dell’autunno in Abruzzo. Ieri mattina presso la sede della Pro Loco è stata illustrata l’edizione 2017 di “Borgo Rurale”, appuntamento dedicato al vino novello, castagne e olio nuovo che si terrà a Treglio (Ch) sabato 11 e domenica 12 novembre. All’incontro erano presenti sindaco Massimiliano Berghella, del presidente della Pro Loco Francesco Conserva e degli altri membri del direttivo dell’associazione. Ricordiamo che l’appuntamento ogni anno ospita turisti non solo dall’Abruzzo. Infatti Veneto, Lombardia, Campania e Marche, sono soltanto alcune delle regioni dalle quali provengono gli appassionati di Borgo Rurale che si sono già riservati un posto in prima fila.

I numeri e le novità in programma

Francesco Conserva, presidente della Pro Loco Francesco Conserva ha indicato i numeri dell’evento. Saranno circa venti le postazioni dedicate ai piatti tipici del territorio e undici al vino. Tra le antiche vie del borgo si potranno degustare pasta con fagioli, pancetta e zafferano, pennette ceci e baccalà, pizze e foje, maccarune a la trappitare, pancetta alla brace, arrosticini, frittata con salsicce, cif e ciaf, pizza fritta, pizza scima, pallotte cace e ove, castagne e ceci, crispelle e pizzelle. Il tutto accompagnato dai vini delle cantine Spinelli, Miglianico, Citra e Casal Thaulero, Madonna dei Miracoli, Eredi Legonziano e Colle Moro. Nello specifico saranno ben sette le postazioni dedicate al vino novello e al Montepulciano e una al Pecorino.

Quindici quintali di castagne, due e mezzo di ceci, otto quintali di pancetta, cinque di salsiccia, seimila bottiglie di vino. Saranno 300 i tregliesi, su 1600 abitanti, che sabato e domenica lavoreranno agli stand enogastronomici, un dato importante che ribadisce la condivisione dell’evento da parte della comunità che ogni anno impiega le proprie forze con dedizione per la perfetta riuscita della manifestazione.

Il taglio del nastro di “Borgo Rurale” 2017 alla presenza di organizzatori e autorità avverrà sabato alle ore 18.00 in piazza S. Giorgio. Gli stand, in entrambe le serate, apriranno alle 17.00 e chiuderanno a mezzanotte e mezza. Saranno allestiti, come di consueto, angoli riservati ai piatti gluten free, spazi dedicati alla musica dal vivo negli scorci più caratteristici del paese e il baby parking per i più piccoli. Sarà inoltre attivo un servizio navetta per raggiungere più agevolmente il borgo con partenze da piazzale della Pietrosa (Lanciano), dal quartiere S. Rita (via Masciangelo, Lanciano) e dal Thema Policenter (Rocca S. Giovanni).

Grande soddisfazione del primo cittadino, Massimiliano Berghella, che ha sottolineato come vent’anni di Borgo rurale indica come questo paese si sia distinto con un format che promuove il territorio con un’organizzazione a km 0 cioè passando attraverso i piatti tipici della tradizione gastronomica locale che sono preparati direttamente sul posto dalle proprie massaie. Berghella ama usare il termine “November fest” ad indicare la partecipazione ogni anno più numerosa di persone fuori dalla regione tanto da rappresentare un vettore economico di promozione turistica e dei prodotti del territorio e nello stesso tempo un modello da seguire dalle altre manifestazioni abruzzesi. Infatti negli anni ha evidenziato come da unico evento del territorio sia diventato quello più atteso.

PROGRAMMA E MAPPA CON TUTTE LE INFORMAZIONI

Direttivo Pro Loco

Treglio, presentata la 20ma edizione di Borgo Rurale: le novità ultima modifica: 2017-11-09T00:44:06+00:00 da Redazione