Torna l’orario estivo per il conferimento dei rifiuti a Pescara

I rifiuti urbani potranno essere conferiti esclusivamente dalle 19 alle 24; quelli  provenienti dalle attività di ristorazione dovranno essere conferiti solo dalle 23 alle 3 di notte

PESCARA – Oggi ,25 marzo,verrà ripristinato l’orario estivo per il conferimento dei rifiuti sul territorio di Pescara: con il ritorno dell’ora legale i cittadini dovranno posticipare di due ore il deposito del pattume nei cassonetti, operazione che potrà partire dalle 19 anziché dalle 17. I rifiuti urbani indifferenziati  dunque dovranno essere conferiti esclusivamente dalle 19 alle 24; gli utenti che effettuano il porta a porta dovranno gettare il proprio pattume negli stessi orari, ma rispettando le giornate di raccolta fissate nei calendari della Attiva. I rifiuti provenienti invece dalle attività di ristorazione dovranno essere conferiti solo dalle 23 alle 3 di notte.Plastica, carta, cartoni e vetro prodotti dalle famiglie, dopo essere stati ugualmente disassemblati, svuotati, puliti e schiacciati, dovranno essere gettati dalle 19 alle 24, stessi orari per i quartieri in cui è attivo il servizio di raccolta porta a porta, rispettando però i giorni di ritiro già indicati dalla Attiva.Rispettando l’impegno assunto con la città, l’amministrazione comunale ha infatti deciso di differenziare gli orari estivi da quelli invernali, quando gli utenti più anziani registrano maggiori difficoltà a uscire di casa con il buio; con l’allungamento delle giornate è invece più semplice ottemperare al dispositivo, ma soprattutto più opportuno, evitando di vedere cassonetti strapieni lungo le strade mentre i negozi sono ancora aperti e le vie stracolme di persone. Verrà concesso  qualche giorno di rodaggio ai cittadini, per riabituarsi al nuovo orario, poi scatteranno i controlli della Polizia municipale.

L’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco, ricordando il provvedimento, ha affermato:

l’entrata in vigore dei nuovi orari, il primo febbraio 2010, ci ha consentito effettivamente di disciplinare meglio il conferimento dei rifiuti sul territorio cittadino e, di conseguenza, anche l’attività di ritiro del pattume da parte della Attiva . Lo spirito che ha determinato la prima ordinanza, con la quale abbiamo fissato orari rigidi e rigorosi per regolamentare la gestione quotidiana del pattume da parte dei singoli cittadini, sia con riferimento al pattume domestico che commerciale, è nato dalla volontà dell’attuale amministrazione di eliminare il far west dalle nostre strade, con centinaia di cittadini abituati a gettare l’immondizia di casa a ogni ora del giorno e della notte, incuranti di vivere in una città a vocazione turistico-commerciale. Il risultato era che spesso i cassonetti erano strapieni di buste magari dopo un’ora dal passaggio dei mezzi della Attiva e quei rifiuti erano destinati a restare all’interno dei bidoni per un giorno intero in attesa della notte successiva, con evidenti problemi relativi al decoro urbano e al cattivo odore, soprattutto nel periodo estivo con relative ripercussioni sull’immagine turistica della città. Attraverso l’ordinanza, che ha disciplinato il servizio fissando nuovi orari di conferimento dei rifiuti, differenziati a seconda dell’utente di riferimento, e le relative sanzioni, che sono state puntualmente applicate in caso di violazione, abbiamo ottenuto un risultato immediato, ossia la collaborazione dei cittadini nel rispettare il proprio territorio e le sue esigenze. Poi nel corso dell’anno è anche emersa la necessità di differenziare leggermente gli orari di conferimento, anticipando alle 17 l’inizio delle operazioni nel periodo invernale, coincidente con l’entrata in vigore dell’ora solare, per agevolare gli utenti più anziani che hanno oggettive difficoltà a uscire di casa con il buio

Emanata l’ordinanza scatteranno i controlli : i cittadini e gli utenti avranno una settimana di tempo per abituarsi ai nuovi orari che la Attiva divulgherà in modo opportuno attraverso depliant e volantinaggio; tra circa una settimana, concluso il periodo di assestamento, riprenderanno i controlli a tappeto e coloro che verranno sorpresi con il classico sacchetto del pattume in mano pronto a gettarlo nel cassonetto al di fuori degli orari consentiti sarà inevitabilmente multato con una sanzione sino a 500 euro. A effettuare i controlli saranno sempre gli agenti della Polizia municipale. Il nuovo orario resterà in vigore sino a fine ottobre.

Torna l’orario estivo per il conferimento dei rifiuti a Pescara ultima modifica: 2012-03-25T01:35:51+00:00 da Redazione