Tim Cup, Albinoleffe-Pescara 3-1: un tempo per uscire dalla coppa

BERGAMO – Si conclude al 2° turno eliminatorio l’avventura di coppa italia degli abruzzesi. La pesante sconfitta per 3-1 rimediata a Bergamo contro l’Albinoleffe manda a casa gli uomini di Di Francesco che già nel primo tempo avevano compromesso il match.

Il Pescara si presenta con una squadra offensiva grazie all’inserimento di Verratti, Inglese e Sansovini in avanti. Rispetto all’11 classico, spazio per Del Prete sulla fascia con Ganci, Stoian e Maniero a partire dalla panchina.

Partenza equilibrata con il Delfino che non rinuncia ad offendere e si rende pericoloso al 4′ con Mengoni che di testa non sorprende Layeni ma al 15′ l’episodio che mette la gara in salita: Olivi atterra in area Foglio (nell’occasione ammonito) e rigore trasformato da Cisse (16′).

Buona la risposta dei biancoazzurri che prima al 35′ trovano la respinta di Layeni su Inglese su assist di Verratti al termine di una bella sovrapposizione di Del Prete servito da Gessa, quindi al 41′ è ancora Verratti a servire un pallone d’oro per Sansovini che si fa respingere la conclusione dall’estremo difensore.

Al termine della prima frazione di gioco arriva il  colpo del doppio colpo del ko: minuto 43 e 44 si scatena Torri che prima fredda Pinna con un preciso pallonetto, quindi un minuto dopo conclude in porta dopo un assist di Foglio.

Nella ripresa Di Francesco mescola le carte in avanti cambiando tutti il suo terminale offensivo: fuori Verratti, Inglese per Stoian, Maniero in avvio mentre al 22′ fuori Sansovini per Ganci. La musica sembra subito cambiare e al primo affondo il Pescara colpisce: cross perfetto di Gessa per Maniero che fredda Layeni (4′). 10 minuti dopo è ancora la punta neoentrata ad impegnare il portiere dell’Albinoleffe con un colpo di testa. Quindi è Ganci a salire in cattedra con la conclusione di potenza dai 25 metri che trova attento Layeni (30′), al 33′ con un tiro di destro dalla distanza e al 41′ con una conclusione errata dopo un ottimo servizio di Gessa.

Il Pescara esce pagando a caro prezzo un calo di concentrazione nel finale di tempo ma resta la consolazione di una buona reazione nella ripresa che ha creato qualche piccola apprensione ai padroni di casa che il 27 ottobre affronteranno il Crotone (che superato per 1-0 la Triestina) nel terzo turno eliminatorio della Coppa tricolore.

TABELLINO:

Albinoleffe: Layeni, Bombardini (34′ s.t. Girasole), Foglio (26′ s.t. Geroni), Garlini, Martinez, Luoni, Cissé, Torri, Hetemaj, Piccinni, Regonesi (33′ s.t. Maino). A disposizione: Tomasig, Cia, Grossi, Momenté. All. Mondonico.

Pescara: Pinna, Del Prete, Petterini, Cascione, Mengoni, Olivi, Gessa, Dettori, Inglese (1′ s.t. Stoian), Verratti (1′ s.t. Maniero), Sansovini (22′ s.t. Ganci). A disposizione: Bartoletti, Sembroni, Mazzotta, Nicco. All. Di Francesco.

Arbitro: Nasca di Bari

Reti: 17′ Cissé (A), 44′ e 45′ Torri (A), 4′ s.t. Maniero (P)

Ammoniti: Hetemaj (ALB), Olivi e Ganci (PES)

Tim Cup, Albinoleffe-Pescara 3-1: un tempo per uscire dalla coppa ultima modifica: 2010-08-16T02:41:01+00:00 da Direttore