Home » Attualità » Teramo, trucco che cura: make-up in Oncologia l’8 e 9 marzo

Teramo, trucco che cura: make-up in Oncologia l’8 e 9 marzo

da Redazione

progetto la grande bellezza

Presentato il progetto promosso dalla Commissione per le Pari Opportunità della Provincia di Teramo in sinergia con l’Asl di Teramo

TERAMO – Presentata questa mattina nella sala consiliare di via Milli l’iniziativa promossa dalla Commissione per le Pari Opportunità della Provincia di Teramo dal titolo “La Grande Bellezza – il trucco che cura: make-up in Oncologia”. Il progetto, realizzato in sinergia con l’Asl di Teramo e in particolare con la direttrice di Oncologia Katia Cannita, si rivolge alle pazienti oncologiche dell’ospedale Mazzini di Teramo nelle giornate dell’8 e 9 marzo 2022, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna.

L’idea è quella di offrire, al termine delle sedute di chemioterapia, un momento di benessere che possa migliorare la loro qualità di vita. Piccole cose, certo, ma molto importanti soprattutto per chi soffre degli effetti visibili della chemio sul proprio corpo. In particolare la perdita di capelli e sopracciglia ma anche di forti screpolature alla pelle del viso e delle mani.

In questi due giorni, all’interno di una stanza del reparto di Oncologia trasformata per l’occasione in un piccolo salone di bellezza, uno staff di volontari parrucchieri e truccatrici sarà gratuitamente a disposizione delle pazienti che vorranno ricevere un massaggio del cuoio capelluto, una messa in piega, un trucco per gli occhi o indicazioni per l’uso di cosmetici adatti.

All’iniziativa hanno aderito il prestigioso salone Aldo Coppola gestito a Teramo da Elisa Centinaro e Ludovica Barlafante, giovane imprenditrice teramana e make-up artist. Alla conferenza stampa di presentazione del progetto è intervenuto anche il vice presidente della Provincia, Luca Frangioni, a cui è stata conferita di recente la delega alle Pari Opportunità.

“Con questo nostro progetto – dichiara la presidente della Cpo provinciale Tania Bonnici Castelli – intendiamo rivendicare per tutte le donne il diritto alla bellezza. Sempre e in qualsiasi situazione. È un atto di affetto e di sorellanza verso chi combatte con dignità la dura battaglia contro il cancro.”

“Dal tumore alla mammella si può guarire”, è il messaggio di speranza di Katia Cannita, direttrice dell’Oncologia della Asl di Teramo. “L’azienda sanitaria teramana sta mettendo in atto importanti progetti di prevenzione e sostegno alle pazienti oncologiche. Saranno presto attivati ambulatori con la presenza di agopuntori, nutrizionisti e psicologi”.

Sinceramente commosso l’intervento del vicepresidente Luca Frangioni, che ha ricordato la malattia e la recente perdita della propria madre a causa del cancro: “Donare un momento di gioia a queste pazienti è di straordinaria importanza”.

“Per le donne i capelli sono importantissimi – ha commentato la hair stylist Elisa Centinaro – sono felice di offrire questo servizio in Oncologia, per ognuna di loro troverò una soluzione”.

Ti potrebbe interessare