Teramo, teatro ragazzi 2018 – 2019, il programma

presentazione acs teatro ragazzi

Benedetto: “Proporre ai più giovani questa varietà di espressioni è un modo importante di insegnare come una stessa storia possa essere raccontata in mille modi diversi”

TERAMO – Torna a grande richiesta la Rassegna di Teatro Ragazzi al Teatro Comunale di Teramo organizzata da ACS Abruzzo e Molise al che, dopo il grande successo di pubblico e di critica della passata stagione, si rinnova per il 2018/19 con un cartellone ricco dei grandi classici per l’infanzia con qualche sorpresa.

“Domenica a teatro con mamma e papà” spiega il Direttore artistico Zenone Benedetto “ha avuto nella scorsa stagione un tale successo da guadagnarsi un posto tra le più importanti rassegne nel panorama regionale del teatro per l’infanzia e la gioventù. Le Compagnie che ospitiamo, narrano le storie classiche attraverso i più disparati linguaggi teatrali, utilizzando sagome, ombre, pupazzi, proiezioni multimediali, modalità che saranno capaci di attrarre l’attenzione del giovane pubblico che già nella prima edizione si era dimostrato concentrato e vigile. Proporre ai più giovani questa varietà di espressioni è un modo importante di insegnare come una stessa storia possa essere raccontata in mille modi diversi. Del resto il Teatro Ragazzi è quello che nel panorama nazionale ha sviluppato tali e tanti linguaggi creativi non facilmente riscontrabili nelle “più importanti” produzioni di prosa tradizionale”.

Anche quest’anno la Rassegna sarà accompagnata dal Laboratorio Capriole tra le Pagine organizzato nei locali della Biblioteca Delfico dall’Associazione Teramo Children che ogni giovedì prima dello spettacolo domenicale, alle 16:15 guiderà i bambini alla scoperta di emozioni e significati ispirati dalle storie in scena a teatro.

PROGRAMMA

Tutti gli spettacoli si tengono di Domenica alle ore 17.

11 Novembre – Hansel e Gretel, la favola del saper mangiare – Lo spettacolo, allegro e divertente, trova un approccio giusto e senza retorica ad un tema importante ed attuale come quello
dell’alimentazione, riesce ad interessare i bambini ed i ragazzi alla necessità di dover scegliere
bene cosa mangiare e abbandonare le cattive abitudini alimentari, di cui soprattutto l’infanzia e
l’adolescenza sono preda e vittima. Compagnia Bertolt Brecht – Formia

25 Novembre – I tre porcellini – Questo allestimento, che ha meritato nel 1996 il Premio come miglior testo teatrale per l’infanzia “Giacomo Bardesono”, in questa messa in scena predilige la versione edulcorata del lupo che fugge anziché essere ucciso come vorrebbe la stesura originale, è chiara la morale, la conquista dell’indipendenza, il passaggio dall’infanzia (casa di paglia), all’adolescenza (casa di legno) fino all’età adulta (casa di mattoni), nonché la vittoria dell’astuzia sulla forza e l’invito all’operosità. La Mansarda Teatro dell’orco – Caserta

9 Dicembre – I vestiti nuovi dell’imperatore – I Vestiti dell’Imperatore, è una partitura per attori e musicisti, in un connubio di immagini, testo, musica. Le scene e le immagini sono ispirate dai colori e dal segno di Matisse. I bambini vengono coinvolti nella storia, la musica dal vivo accompagna tutto il racconto che alterna alle parti narrate quelle cantate. Oggetti, figure e parole si muovono insieme alla storia. La fiaba diventa voce, narrazione, musica, figura, movimento,… ci suggerisce di non fermarci alle apparenze. Teatro Verde- Roma

16 Dicembre – Biancaneve e i sette nani – Favola musicale con attori e pupazzi liberamente tratta dall’omonima fiaba dei fratelli Grimm. Vorrei una bambina bianca come la neve, rossa come il rubino e con i capelli neri, neri come la notte. Vorrei una bambina che sia degna figlia dal re e di sua madre la regina. Sarà dolce, sarà bella come una stella. Sarà forte e coraggiosa e non temerà alcuna selva tenebrosa. TSA Teatro Stabile d’Abruzzo – L’Aquila

27 Gennaio – Cappuccetto e il lupo – Ecco una fiaba tutta di musica e comicità, di paura e di coraggio, una storia antica come il mondo e in cui ci si diverte un mondo! Il ritmo è proprio la caratteristica di questa breve, ma affascinante fiaba che ci consente di superare la paura e non disperare nemmeno quando sembra che tutto sia finito tra i denti del Lupo. Le canzoni di Carlo Pastori e il divertente testo di Giampiero Pizzol disegnano e colorano questo spettacolo proiettandolo dal palco alla platea fino a coinvolgere i bambini che come spesso succede, sono i primi a guidarci verso la allegra bellezza del mondo. Compagnia Bella – Forlì

3 Febbraio – Odissea – L’Odissea è la storia delle storie della nostra cultura occidentale, il classico dei classici, una storia avvincente e straordinariamente affascinante che affronta il tema del viaggio e dell’avventura, della conoscenza e della curiosità verso il mondo, dell’accoglienza verso lo straniero, delle radici e del ritorno, la nostalgia per la propria patria, per i familiari, il desiderio di sopravvivere. Teatro dell’acquario – Cosenza

17 Febbraio – Alice – A differenza di tante favole scritte in quel periodo (siamo a metà del 1800) questa storia non ha una morale, bensì è un inno alla fantasia e al sogno. Ed anche in questa trasposizione teatrale Alice vive di fantasia pura, attraverso la magia del Bianconiglio, viene travolta da quello che succede e, insieme a lei, anche gli spettatori sono coinvolti nelle sue avventure e nei suoi pensieri in uno spettacolo nel quale accadono cose assurde, impensabili nella vita di tutti i giorni. Fratelli di Taglia – Rimini

17 Marzo – La Gatta con gli stivali – La gatta aiuta un pover uomo a far fortuna, a sposare una principessa dal caratterino non facile ma in fondo buona e a diventar signore. Soprattutto insegna ai piccoli spettatori il valore dell’amicizia e della gratitudine. La scenografia è resa speciale dalle videoproiezioni curate da Enza de Rose e dalla tecnica ispirata al Teatro delle ombre. Musica e canzoni non mancheranno per rendere ancora più suggestiva la rappresentazione anche grazie alla voce della cantante lirica Valentina Sancin. La Contrada – Teatro stabile di Trieste – Trieste

INFO, BIGLIETTI E ABBONAMENTI

Campagna abbonamenti al via dal 3 ottobre. Di seguito i prezzi per le varie opzioni previste.

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

Abbonamento LARGE 8 spettacoli €50,00
Abbonamento SMALL 4 spettacoli €28,00
Biglietto € 8,00

LABORATORI

Numero massimo partecipanti 20, prenotazione obbligatoria. Costo per laboratorio €5,00. Costo abbonamento €30,00 (8 laboratori)

Teramo, teatro ragazzi 2018 – 2019, il programma ultima modifica: 2018-10-01T12:38:45+00:00 da Redazione