Plastic Free, Lega Coop Abruzzo ed Ekoe firmano protocollo d’intesa

Definiti gli obiettivi comuni e concordato un impegno concreto per la tutela dell’ambiente e del territorio

ABRUZZO –  Ekoe e Lega Coop Abruzzo hanno deciso di stilare un protocollo d’intesa al fine di sensibilizzare la comunità ad un uso responsabile di materiali che non siano dannosi per l’ambiente.

Allarme plastica

La plastica ha letteralmente sommerso il nostro pianeta. Le conseguenze sull’ambiente e sulla salute degli esseri viventi sono drammatiche. Se anche si smettesse di produrre ed utilizzare plastica oggi stesso, la strada per ripulire il pianeta e limitare i danni sarebbe ancora molto lunga. Una ragione in più per cambiare il prima possibile e prima che sia davvero troppo tardi.

Le ragioni per cui siamo invasi da questo materiale polimerico sono essenzialmente due. La decomposizione della plastica prevede tempi lunghissimi; non si tratta infatti di un materiale biodegradabile e può impiegare centinaia di anni prima di essere smaltita dall’ambiente. Inoltre, nonostante l’uso massiccio della plastica nella vita quotidiana, lo smaltimento della plastica non è una macchina efficiente: solo il 5% della plastica utilizzata viene riciclata. Il restante 95% finisce nei mari.

Un mondo Plastic Free sembra impossibile, ma non è così. Cambiare le nostre abitudini è meno difficile di quanto non crediamo. Basta cambiare l’approccio e la prospettiva circa i nostri acquisti e le nostre scelte quotidiane, scegliendo con consapevolezza e amore per l’ambiente. Scegliere materiali Plastic Free, biodegradabili e compostabili, è un gesto concreto che genera un impatto positivo sull’ambiente e che è necessario per le generazioni future, per le quali abbiamo l’obbligo di tutelare l’ambiente. La condivisione di intenti e la fiducia nella cooperazione come mezzo efficace per la sensibilizzazione sul tema Plastic Free ha portato Lega Coop Abruzzo ed Ekoe a dichiarare, nero su bianco, gli obiettivi comuni per la tutela dell’ambiente nel protocollo d’intesa “Lega Coop Abruzzo Plastic Free”.

Per una diffusione capillare sul territorio abruzzese dei progetti di Ekoe, Lega Coop Abruzzo ha deciso di riservare uno spazio attivo ad Ekoe nella sua sede di L’Aquila. L’obiettivo è quello di informare chiunque sia interessato a conoscere i materiali alternativi alla plastica e di creare uno spazio di formazione e condivisione dei progetti Plastic Free.

Le alternative alla plastica

Forse non tutti sanno che esistono numerose soluzioni Plastic Free per le nostre abitudini quotidiane: dai detergenti alla carta igienica, dalle stoviglie ai bicchierini da caffè, sono molte le alternative alla plastica.

Il Mater-Bi nasce da biopolimeri di origine vegetale, è completamente biodegradabile e compostabile e resiste fino a 80º di temperatura: una soluzione ideale per le posate monouso ed anche come film per produrre sacchetti e packaging dei kit posate. Il P.L.A. deriva dall’amido di mais. Si tratta di un materiale biodegradabile e compostabile che, resistendo fino a 45ºCdi temperatura, può sostituire egregiamente il polistirolo nella produzione di vaschette e bicchieri. La polpa di cellulosa si ricava dagli scarti di lavorazione di alcune piante, quali canna da zucchero, bamboo e paglia. Oltre ad essere completamente di origine vegetale, dunque biodegradabile e compostabile, la polpa di cellulosa resiste fino a 100ºC di temperatura. Rappresenta dunque una valida alternativa a materiali plastici per produrre piatti e bicchieri che vanno a contatto con alimenti e bevande caldi. Il Naturflex è un biopolimero compostabile che deriva dalla polpa di legno e resiste al calore fino a 100ºC. Si tratta di un’alternativa alla plastica molto interessante soprattutto nell’ambito del packaging trasparente (per pasta, biscotti, farine, etc.).

L’urgenza di incentivare all’uso di materiali biodegradabili e compostabili emerge anche nella Legge di bilancio per il 2019. Come indicato nell’articolo 1 comma 73 (e seguenti) della Legge di bilancio: “Al fine di incrementare il riciclaggio delle plastiche miste e degli scarti non pericolosi dei processi di produzione industriale e della lavorazione di selezione e di recupero dei rifiuti solidi urbani, in alternativa all’avvio al recupero energetico, nonché al fine di ridurre l’impatto ambientale degli imballaggi e il livello di rifiuti non riciclabili derivanti da materiali da imballaggio, a tutte le imprese che acquistano prodotti realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica ovvero che acquistano imballaggi biodegradabili e compostabili secondo la normativa UNI EN 13432:002 o derivati dalla raccolta differenziata della carta e dell’alluminio è riconosciuto, per ciascuno degli anni 2019 e 2020, un credito d’imposta nella misura del 36% delle spese sostenute e documentate per i predetti acquisti.”

Non si può aspettare oltre. Per questa ragione Lega Coop Abruzzo ed Ekoe plastic free si impegnano a diffondere le loro conoscenze ed a contribuire ad un processo di sensibilizzazione sull’argomento Plastic Free sul territorio abruzzese, nella sede di Lega Coop Abruzzo in L’Aquila.

Plastic Free, Lega Coop Abruzzo ed Ekoe firmano protocollo d’intesa ultima modifica: 2019-02-07T16:57:08+00:00 da Redazione