Pescara, Science by Night al Galilei: l’intervento della Lilt

gruppo lilt scientifico

Lombardo: “Agli studenti abbiamo mostrato un’anteprima dei lavori che verranno poi approfonditi nel corso dell’anno scolastico, illustrando i tre rami della prevenzione”

PESCARA – “La prevenzione delle malattie oncologiche passa attraverso l’alimentazione e un corretto stile di vita: mangiando in modo sano, prevedendo il consumo di frutta e verdura almeno cinque volte al giorno, eliminando l’abuso di alcol e malattie che possono determinare tumori, come l’Hpv e l’epatite virale, potremmo abbattere del 40 per cento l’insorgenza della malattia entro i prossimi 10 anni. Per informare i ragazzi la Lilt ha avviato, già dallo scorso anno scolastico, una partnership con il Liceo Scientifico ‘Galilei’ attraverso il progetto ‘Sistema Salute’ e formando gli stessi studenti come ‘Operatori della Prevenzione’”. Lo ha detto il professor Marco Lombardo, Presidente della Lilt – Lega Italiana Lotta contro i Tumori – Sezione di Pescara, nel corso l’evento ‘Science by Night’ svoltosi lo scorso fine settimana negli spazi dello stesso Liceo, alla presenza del Dirigente Scolastico Carlo Cappello, del Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri e dei volontari Lilt, ma soprattutto di decine di ragazzi di terza media che dovranno decidere la preiscrizione negli Istituti superiori.

“La Lilt ha accolto l’invito di partecipare rivoltoci dall’Istituto – ha spiegato il professor Lombardo – proprio perché gli studenti che si iscriveranno avranno la possibilità di prendere parte ai progetti di prevenzione e informazione oncologica promossi in collaborazione con la Lilt, l’iniziativa ‘Sistema Salute’ che peraltro ci vede presenti anche nel Liceo Scientifico ‘Da Vinci’, nell’Istituto ‘Acerbo’, nell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ e, da due anni, anche in alcune scuole medie ed elementari di Pescara e provincia, tra cui Loreto Aprutino, Penne e Tocco da Casauria. Agli studenti abbiamo mostrato un’anteprima dei lavori che verranno poi approfonditi nel corso dell’anno scolastico, illustrando i tre rami della prevenzione, ovvero quella primaria, tesa a divulgare uno stile di vita sano che impedisca l’insorgenza della malattia, dunque mangiare in maniera corretta, fare movimento, ed evitare quelle patologie virali che sono causa di tumore, come l’Hpv e l’epatite virale. Poi la prevenzione secondaria, ovvero effettuare controlli costanti per una diagnosi precoce della patologia oncologica, perché individuare un tumore quand’è ancora piccolissimo significa sconfiggere la malattia.

Infine la prevenzione terziaria, che si rivolge a coloro che sono stati colpiti dalla malattia e necessitano di un supporto anche per il loro reinserimento sociale dopo le terapie. Già lo scorso anno alcune classi del Liceo ‘Galilei’ hanno lavorato con la Lilt realizzando un prodotto laboratoriale contro il fumo che abbiamo presentato nel corso dell’ultima edizione del Convegno ‘Sistema Salute – Prevenzione Oncologica’, assegnando ai protagonisti, ai ragazzi, il nostro diploma speciale in ‘Operatori della Prevenzione’. Rispetto agli scorsi anni, oggi partiamo da un dato in più, molto preoccupante, che deve farci alzare l’asticella della nostra attenzione – ha proseguito il professor Lombardo -, ovvero oggi sappiamo che il 47,50 per cento della popolazione non ha mai fatto prevenzione, ecco perché è allora importante lavorare con i ragazzi, con i giovani, che sono più ricettivi e vanno guidati nella cultura della prevenzione oncologica”. In chiusura la psiconcologa della Lilt Maria Di Domenico ha mostrato agli studenti i lavori, video e spot realizzati nelle annualità precedenti anche dai ragazzi del Liceo Scientifico ‘Galilei’ sul tema della prevenzione oncologica.

Pescara, Science by Night al Galilei: l’intervento della Lilt ultima modifica: 2019-01-24T10:42:59+00:00 da Redazione