Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga: progetto “Sapiens”

Nell’ambito di questo si terrà un corso di aggiornamento  tecnico sul tema delle api e dei loro prodotti

ASSERGI – L’Ente Parco con il progetto specifico denominato “Sapiens” ha inteso affrontare in modo nuovo il concetto e le modalità di offerta formativa , partendo da tematiche stimolanti che  fossero l’espressione diretta di  reali esigenze manifestate dagli operatori stessi e non imposte” dall’alto”.
Nell’ambito di questo progetto che ha per obiettivo  l’ aggiornamento tecnico-professionale degli operatori agrozootecnici dell’Area Protetta, si terrà un corso sul tema attualissimo delle api e dei loro prodotti,  ad Assergi, presso la sede del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga  nei giorni 12-15 luglio prossimi.

Il corso di “Introduzione all’analisi sensoriale del miele” sarà svolto da docenti abilitati del CRA, Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura, e dell’Albo Nazionale degli esperti in Analisi Sensoriale del Miele, due strutture che operano in stretta sinergia e che costituiscono un punto di riferimento per l’apicoltura a livello nazionale.  I temi trattati approfondiranno le conoscenze sulla flora bottinata, sui pollini, sulle caratteristiche nutrizionali e organolettiche dei prodotti delle api, per finire con la legislazione in materia di etichettatura del miele, argomento, quest’ultimo, molto richiesto dagli operatori dell’area protetta di tutti i settori produttivi.


La conoscenza delle caratteristiche organolettiche di un prodotto agroalimentare, come il  miele, costituisce un aspetto fondamentale per ottenere un buon prodotto e rappresenta un valido strumento per il produttore attento alla qualità, che sarà così in grado di evitare  possibili difetti di produzione, oltre che di esprimere valutazioni qualitative e pareri sull’origine botanica  del miele. In tal modo l’Ente Parco intende fornire agli operatori nuovi strumenti di conoscenza e di confronto sulle problematiche legate alle diverse attività produttive in area protetta, per meglio affrontare le nuove tendenze del mercato ed i gusti, in costante evoluzione, dei consumatori.

Dopo il miele, al centro delle attività formative del progetto “Sapiens”, si prevedono approfondimenti sulle altre produzioni artigianali di qualità dell’area protetta, come formaggi, salumi ed olio.

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga: progetto “Sapiens” ultima modifica: 2010-07-05T08:00:48+00:00 da Donatella Di Biase