Montesilvano, raccolta differenziata +6% dal 2017 al 2018

raccolta differenziata Montesilvano

Cilli: “I risultati eccezionali ottenuti in termini di percentuali di raccolta differenziata ci stimolano a proseguire esattamente in questa direzione

MONTESILVANO – Prorogare il contratto con Formula Ambiente e Sapi, gestore del servizio di raccolta rifiuti di Montesilvano e avviare tutte le procedure per estendere il servizio di raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale. Sono queste le decisioni deliberate dalla giunta guidata dal sindaco Francesco Maragno.

«Il percorso intrapreso con Formula Ambiente e Sapi», afferma l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli, «che in questi anni gradualmente ci ha visto introdurre il sistema di raccolta porta a porta in alcune zone della città, ovvero Montesilvano colle e i quartieri Pp1 e al confine con Pescara, ma soprattutto i risultati eccezionali ottenuti in termini di percentuali di raccolta differenziata ci stimolano a proseguire esattamente in questa direzione. Per tale ragione abbiamo ritenuto opportuno prorogare il contratto, giunto alla sua naturale scadenza, ma anche avviare tutte le procedure necessarie per potenziare ulteriormente, dopo l’approvazione del bilancio, la raccolta porta a porta che è chiaramente l’unico sistema in grado di cambiare veramente il volto e le abitudini di questa città».

«Il 2018 è stato un anno di svolta in materia di rifiuti per Montesilvano», sottolinea Cilli, «durante il quale abbiamo cominciato a raccogliere i frutti di un cammino ben definito. Il coinvolgimento di oltre 4.600 utenti nei tre grandi quartieri interessati dal sistema porta a porta, l’installazione di un’isola ecologica attiva h24 in via Aldo Moro, la realizzazione di un centro di raccolta in via Inn che dal 14 luglio al 31 dicembre 2018 ha registrato 1.319 utenti che hanno conferito ingombranti, batterie per auto, inerti, elettrodomestici, vernici e materiali vari, sono tutti elementi determinanti che hanno permesso di ottenere un incremento della raccolta differenziata su tutto il territorio comunale di ben 6 punti percentuali».

Tra il 2017 e il 2018, infatti, è stato registrato un incremento della raccolta differenziata dal 25,44% del 2017 al 31,12% del 2018. Le tipologie di rifiuti differenziati che registrano un maggior incremento sono:

  • Imballaggi di cartone: + 94 tonnellate;
  • Rifiuti misti da demolizione: + 34 tonnellate;
  • Imballaggi in materiali misti (plastica e lattine): + 127 tonnellate;
  • Imballaggi in vetro: + 78 tonnellate
  • Rifiuti ingombranti: + 131 tonnellate
  • Cartacce: + 48 tonnellate;
  • Rifiuti di cucine e mense (organico): +534 tonnellate;
  • Rifiuti elettrici ed elettronici: + 12 tonnellate;
  • Rifiuti biodegradabili (sfalci e potature): + 107 tonnellate.

A Montesilvano colle, il sistema di raccolta porta a porta ha registrato il 75,41% di media di rifiuti differenziati con punte dell’80,61. Nella zona Pp1 e via Livenza, da maggio, mese di avvio a regime fino a dicembre, la media è stata di 68,68% con punte del 75,20.

«In questo anno», ricorda l’assessore, «oltre a introdurre il sistema porta a porta nei mercati rionali, abbiamo anche promosso due campagne di informazione e sensibilizzazione, #Abbandonalecattiveabitudini e Segnala l’incivile, contro il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, che siamo decisi a debellare potenziando ulteriormente i controlli, anche attraverso l’ausilio delle foto trappole che solo nel 2018 hanno portato al sanzionamento di 63 persone, alle quali si aggiungono altre 57 persone colte in flagranza direttamente dai vigili. I prossimi obiettivi», conclude Cilli, «sono quelli di realizzare un secondo centro di raccolta a Montesilvano colle e a primavera, e il primo centro del riuso in via Nilo, per il quale sono in corso le ultime procedure per l’affidamento dei lavori».

Montesilvano, raccolta differenziata +6% dal 2017 al 2018 ultima modifica: 2019-01-19T13:29:27+00:00 da Redazione