L’Aquila: Legambiente per il 100% ricostruzione

Alla vigilia del giorno dove il Decreto Abruzzo verrà portato alla Camera salgono le proteste e la richiesta di verisionare il documento per poter dare garanzie ai tanti esclusi che in questa maniera non verrebbero tutelati. A partire dai comuni danneggiati ma considerati fuori dalla zona del “cratere”, nel precedente articolo abbiamo sottolineato le numero richieste che non dovrebbero essere prese in considerazione.

Qui di seguito vi riportiamo  il comunicato stampa da parte di Legambiente e del suo invito a partecipare al sit-in a piazza Montecitorio a Roma:


Decreto terremoto: «Il Governo porti a termine gli impegni presi per la ricostruzione»

Legambiente in piazza per l’Abruzzo

Domani ore 12:00 sit-in a piazza Montecitorio – Roma


Pescara, 15 giugno 2009 – Promesse disattese per la ricostruzione post terremoto. Questo il motivo della protesta dei volontari di Legambiente che domani, in occasione dell’approvazione definitiva del decreto terremoto, si uniranno ai cittadini abruzzesi in un sit-in a Piazza Montecitorio domani martedì 16 giugno alle ore 12:00.

«Nonostante gli impegni presi dal Presidente del Consiglio che, durante la campagna elettorale, aveva annunciato il rimborso totale per ricostruire le seconde case dei centri storici e le coperture finanziarie per gli enti pubblici – dichiara Angelo Di Matteo, presidente Legambiente Abruzzo – dopo l’audizione degli amministratori abruzzesi la Commissione ambiente della Camera lo scorso mercoledì ha deciso di non apportare modifiche in questa direzione al testo in discussione. Scelte inaccettabili per le quali Legambiente ha deciso di scendere in piazza domani per sostenere, a fianco dei cittadini, la ripresa post-sisma dell’Abruzzo».

Il sit-in è promosso dai comitati di cittadini nell’ambito della campagna 100%, 100% ricostruzione, 100% trasparenza, 100% partecipazione.

L’Aquila: Legambiente per il 100% ricostruzione ultima modifica: 2009-06-15T14:01:41+00:00 da Direttore