Home » Attualità » Coronavirus in Abruzzo, dati del 28 novembre: +532 nuovi positivi

Coronavirus in Abruzzo, dati del 28 novembre: +532 nuovi positivi

di Marina Denegri

provette laboratorio sabato

Notizie del 28 novembre sul Covid-19 in Abruzzo, dati: scendono a  680 (-9) i ricoverati, aumentano a 77 (+3) le terapie intensive

REGIONE – Sabato 28 novembre prosegue l’informazione sul canale Abruzzonews.eu. Andiamo a vedere quali sono le principali notizie in Regione e i dati dell’emergenza Coronavirus. Il 27 novembre in Abruzzo si registravano 510 nuovi positivi, 17 decessi che hanno portato il totale a 868. I dimessi/guariti dall’inizio dell’epidemia 8.097. I ricoverati in malattie infettive erano 689, in terapia intensiva 74, 16.798 in isolamento domiciliare.

NOTIZIE SUL CORONAVIRUS GIORNO PER GIORNO

DATI DEL 28 NOVEMBRE 2020 IN ABRUZZO

In Abruzzo si registrano 532 nuovi positivi su 4410 tamponi analizzati. 120 sono relativi alla Provincia dell’Aquila, 241 a quella di Teramo, 91 a quella di Pescara, 50 quella di Chieti, nessuno fuori regione e 30 in corso di verifiche. 11 decessi. I dimessi/guariti dall’inizio dell’epidemia sono 8415 (+310). I ricoverati in malattie infettive sono 680 (-9), in terapia intensiva 77 (+3). Gli attualmente positivi sono 17.762 (+201). Il totale risulta superiore di 10 unità per residenze che non erano state inserite precedentemente.

AGGIORNAMENTI NEWS

Nel pomeriggio il presidente Marsilio sarà nei vari centri della provincia aquilana per seguire direttamente le fasi dello screening sulla popolazione. In particolare, alle 15, a Castel di Sangro, alle 16 a Rocca Pia, alle 17.15 a Trasacco e alle 18 a Magliano. L’iniziativa si chiuderà il 6 dicembre. In questa prima fase i comuni interessati sono: Castel di Sangro, Cerchio, Gioia dei Marsi, Luco dei Marsi, Magliano dei Marsi, Montereale, Ortucchio, Pescocostanzo, Rocca Pia, San Benedetto dei Marsi, San Vincenzo Valle Roveto, Scoppito, Tione degli Abruzzi, Trasacco. Si tratta di un test rapido dell’antigene, nasofaringeo, in grado di rilevare la presenza del virus e di dare un risultato in poco tempo.

Intanto il report settimanale dell’Istituto Superiore della Sanità ha rilevato che nel periodo dal 4 al 17 novembre 2020, l’indice di trasmissibilità Rt del Covid 19, calcolato sui casi sintomatici, era pari a 1,08 (la settimana scorsa 1,18). Gli ultimi dati sull’andamento dell’epidemia “sono incoraggianti e segnalano l’impatto delle misure di mitigazione realizzate nelle ultime settimane“-si legge nel report- “si accompagnano ad un lieve aumento nelle ospedalizzazioni in area medica e in terapia intensiva con pressione ancora molto elevata sui servizi ospedalieri che complessivamente non è in regressione”. Dodici le Regioni con indice di trasmissibilità Rt superiore a 1: tra queste anche l’Abruzzo, che resta zona rossa, con Rt 1.11.

Per quanto riguarda il dpcm che verrà emanato il prossimo 3 dicembre, con entrata in vigore il giorno successivo, va detto che non dovrebbe cambiare la suddivisione in tre fasce di rischio correlate ad altrettanti colori.  Si discute, invece, sul coprifuoco e sugli spostamenti tra Regioni. Il Governo parrebbe intenzionato a mantenere il coprifuoco alle ore 22 anche a Natale mentre per quanto riguarda gli spostamenti interregionali potrebbe arrivare qualche deroga per le feste, in particolare per ricongiungersi con i parenti stretti. Ma per ora non c’é nulla di certo.

Coronavirus in Abruzzo, dati del 28 novembre: +532 nuovi positivi ultima modifica: 2020-11-28T17:19:05+00:00 da Marina Denegri